Giovedì 18 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. II, 14 dicembre 2007, n. 26359)
È illegittima la sanzione elevata per violazione dell'articolo 146, comma terzo, c.s. strada, per aver proseguito la marcia nonostante lo vieti la segnalazione del semaforo, ove questo non sia diretto a regolare il flusso dei veicoli bensì a controllarne la velocità proiettando automaticamente, grazie ad un sensore, la luce rossa ...
Condividi
14/Dicembre/2007
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., Sez. I, 12 dicembre 2007, n. 26018)
Attesa la natura cautelare del provvedimento del prefetto di sospensione della patente di guida previsto dall’art. 223 nuovo c.s.- giustificato dalla necessità di impedire nell’immediatezza del fatto che il conducente ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. Un., 11 dicembre 2007, n. 25833)
La cognizione delle opposizioni alle ordinanze-¬ingiunzioni applicative di sanzioni per la violazione delle norme che disciplinano la circolazione stradale è attribuita dall'art. 205 del D.L. vo n. 285 del 1992 all'aut...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 7 dicembre 2007, n. 26311)
Il ciclomotore che circoli sulla corsia riservata ai mezzi pubblici non costituisce, in considerazione del ridotto ingombro, un intralcio allo svolgimento del relativo servizio di pubblico trasporto e, pertanto, non può essere san...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 5 dicembre 2007, n. 25395)
In caso venga disposta la misura della rimozione forzata del veicolo parcheggiato in sosta vietata per intralcio al traffico, che costituisce sanzione accessoria rispetto alla sanzione amministrativa pecuniaria prevista per la sosta viet...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 5 dicembre 2007, n. 25388)
Non è consentita neppure agli invalidi in possesso del relativo contrassegno abilitante al parcheggio riservato la sosta con l’autovettura in corrispondenza degli attraversamenti pedonali, essendo tale violazione accompagnat...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 4 dicembre 2007, n. 26359)
È illegittima la sanzione elevata per violazione dell'articolo 146, comma terzo, C.S., per aver proseguito la marcia nonostante lo vieti la segnalazione del semaforo, ove questo non sia diretto a regolare il flusso dei veicoli...
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 30 novembre 2011, n. 25587)
Assicurazione obbligatoria - Fondo di garanzia per le vittime della strada -I Liquidazione coatta amministrativa dell’impresa assicuratrice - Impresa assicuratrice “in bonis” - Giudicato di condanna al risarcimento dei ...
Condividi
(Tribunale Penale di Monza, 30 novembre 2007)
La disciplina del Codice della strada è applicabile anche ad un’area appartenente a privati se detta area è soggetta ad uso pubblico. In tal caso risulta operante la presunzione di colpa dettata dall’art. 2054 c...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. VI, 30 novembre 2007, n. 44843)
È configurabile il reato di cui all'art. 334 c.p. nella messa in circolazione abusiva di un veicolo sottoposto a provvedimento di sequestro amministrativo, a norma dell'art. 213 D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285. (Nell'aff...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 28 novembre 2007, n. 24735)
In tema di sanzioni amministrative per infrazioni al codice della strada, il concessionario del servizio di riscossione non è il soggetto nei cui confronti possa richiedersi la ripetizione delle somme inde-bitamente corrisposte in...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 28 novembre 2007, n. 24745)
In caso d'investimento da parte di un'automobile, di un pedone situato oltre la carreggiata, con veicolo fermo per guasto, la responsabilità del conducente ex art. 2054, primo comma, c.c. deve presumersi esclusiva salvo l&...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 28 novembre 2007, n. 24735)
In tema di sanzioni amministrative per infrazioni al codice della strada, il concessionario del servizio di riscossione non è il soggetto nei cui confronti possa richiedersi la ripetizione delle somme indebitamente corrisposte in ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 23 novembre 2007, n. 43383)
Nel procedimento davanti al giudice di pace la particolare tenuità del fatto quale causa di improcedibilità è applicabile ad ogni tipologia di reato purché sussistano le condizioni previste dalla nor¬ma. (...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. I, 21 novembre 2007, n. 43003)
 Non spetta al giudice dell'esecuzione l'applicazione della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida che il giudice del patteggiamento abbia erroneamente omesso di applicare con la sentenza...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 19 novembre 2007, n. 23978)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada, le apparecchiature elettroniche regolarmente omologate utilizzate per rilevare le violazioni dei limiti di velocità stabiliti, come previsto dall'art. 1...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. III, 19 novembre 2007, n. 23918)
In tema di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, a norma della legge (ratione temporis applicabile nel caso esaminato), 24 dicembre 1969 del 990, anche i terzi...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 19 novembre 2007, n. 23978)
In tema di opposizione a sanzione amministrativa, per espressa disposizione dell'art. 23 comma undicesimo della legge n. 689 del 1981, come modificato dall'art. 99 del D.L.vo n. 507 del 1999, non trova applicazione l'art. 1I3...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 19 novembre 2007, n. 23999)
In tema di sanzioni amministrative applicate per violazioni al codice della strada, il verbale di accertamento di un’infrazione al codice della strada cui consegue la decurtazione dei punti sulla patente non è immediatamente...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 16 novembre 2007, n. 23781)
In tema di procedimento davanti al giudice di pace ai sensi dell'art. 23 della legge 24 novembre 198/ n. 689 per le opposizioni ai provvedimenti irrogativi di sanzione amministrativa - nella specie verbale di contestazione per violaz...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5 ... 28