Martedì 15 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen. sez. V, sentenza 12/07/2017, n. 34151)
La sentenza della quinta sezione penale della Corte di Cassazione CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE QUINTA PENALE Sentenza 30 maggio - 12 luglio 2017, n. 34151 Composta dagli Ill.mi Sig.ri Magistrati: - Dott. BRUNO Paolo Antonio - Presidente - - Dott. LAPALORCIA Grazia - Consigliere - - Dott. ZAZA Carlo - Consigliere - - Dott. ...
Condividi
17/Luglio/2019
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
Per proteggere casa e famiglia, bastano solo cartelli di avviso
Via libera alle telecamere installate sulle mura perimetrali esterne di palazzi e singole abitazioni, e puntate a riprendere quello che accade nella pubblica via: i cittadini che le posizionano per tutelare la sicurezza dei loro beni, pr...
Condividi
05/02/2019 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, 18/01/2019 n. 1279)
Il trasportato è risarcito dalla compagnia del vettore, anche se l’impresa del responsabile non aderisce alla CARD. E' quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, Sez. III Civile, con l'ordinanza 18 gennaio 2019 ...
Condividi
25/01/2019 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., SS.UU., sentenza 25/09/2018 n° 22753)
Le sorelle di un militare, deceduto in servizio durante una missione aerea, chiedono al Ministero della Difesa di essere riconosciute quali "superstiti di vittima del dovere", al fine di fruire dei benefici previsti dalla norma...
Condividi
22/01/2019 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, del 29 novembre 2018, n. 30939)
Il proprietario del veicolo ha il dovere di conoscere l’identità dei soggetti ai quali sia affidata la conduzione del mezzo, in difetto risponde della sanzione di cui all’art. 126 bis c. 2 Codice della Strada. Infatti,...
Condividi
27/11/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, del 19/10/2018, n. 47761)
  Gli accertamenti non invasivi diretti alla rilevazione del tasso alcolemico del conducente non necessitano del previo avvertimento della facoltà di avvalersi del difensore di fiducia o di ufficio. E' quanto emerge...
Condividi
08/11/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, del 04/10/2018, n. 24203)
  Non sussiste alcuna responsabilità dell’ufficiale giudiziario per un atto notificato tardivamente, in assenza dell’indicazione del termine entro cui notificare. E’ quanto precisato dalla Corte di Cassa...
Condividi
07/11/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, del 08/10/2018, n. 24689)
  La nullità conseguente al mancato avviso al conducente del veicolo, prima dell'alcoltest, della facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia, può essere tempestivamente dedotta sino al momento...
Condividi
Avv. Sergio Vergottini
Questa la vicenda. Il Tribunale di X, con la sentenza, ha applicato a TIZIO, ai sensi dell’art. 444 cod. proc. Pen. (ossia a seguito di “patteggiamento”), la pena condizionalmente sospesa, di mesi dieci e giorni venti d...
Condividi
La Cassazione rammenta che non è stabilita una distanza minima tra segnale e luogo di rilevamento. La distanza va valutata in relazione allo stato dei luoghi e alla visibilità dei conducenti
Valida la multa per eccesso di velocità anche se il segnale che avvisa della presenza dell'autovelox è posto a 400 metri dall'apparecchio. Infatti, non è stabilita una distanza minima che deve sussistere tra ...
Condividi
22/10/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, del 26/09/2018, n. 22889)
I giudici di Piazza Cavour ritornano sulla questione multa tramite autovelox con l'ordinanza n. 22889 depositata il 26 settembre 2018. Gli Ermellini si sono pronunciati con ordinanza su di un ricorso presentato avverso una sentenza...
Condividi
(Cass. Pen, sez. IV, sentenza 26 settembre 2018, n. 41907)
Pronunciandosi su un ricorso proposto avverso la sentenza con cui la Corte d’appello aveva confermato la sentenza di condanna per il reato di guida in stato di ebbrezza (tasso alcolemico 1,44 g/l), la Corte di Cassazione (sentenza ...
Condividi
08/10/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sezione tributaria, del 20/07/2018, n. 19397)
Come possiamo ovviare alle conseguenze della mancata notifica di un atto giudiziario con modalità telematica ex art. 3 bis Legge n. 53/1994 (id est via pec), allorquando venga restituito un messaggio di casella piena o similare? ...
Condividi
(ASAPS) – Prato, 28 settembre 2018 – Piero Bigagli, 79 anni, venne investito la mattina del 19 gennaio 2016 dall’auto condotta da un 19enne, ovviamente neopatentato, mentre stava attraversando sulle strisce. Sette mesi ...
Condividi
25/09/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. lavoro, sentenza del 31/08/2018, n. 21516)
Una interessante sentenza dalle Cassazione (sentenza 31 agosto 2018, n. 21516) affronta il tema della indennizzabilità del danno occorso al dipendente mentre si reca al lavoro utilizzando la propria bicicletta quale mezzo di trasp...
Condividi
12/09/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, ordinanza 27/06/2018, n.16922)
Il terzo trasportato può pretendere il risarcimento dei danni patiti dai danneggianti e dalle loro compagnie assicuratrici. Inoltre, nei rapporti interni tra coobbligati, l’azione di regresso esperita da chi abbia pagato...
Condividi
11/09/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ.,sez. II, ordinanza 05/06/2018, n.14369)
L’art. 19 ter delle specifiche tecniche del processo civile telematico, introdotto dal decreto 28 dicembre 2015, articolo 1 comma 3 dispone che, ove la notifica PEC riguardi una copia informatica, il difensore deve attestarne la co...
Condividi
10/09/2018 Corte di Cassazione
La Cassazione ricorda che il preavviso di fermo amministrativo si impugna davanti al Giudice di Pace perché non ha natura esecutiva
Con ordinanza n. 21242/2018 la Cassazione, chiamata a pronunciarsi su un regolamento di competenza sollevato d'ufficio, in linea con le ultime pronunce, ribadisce che il preavviso di fermo amministrativo si impugna davanti al Giudice...
Condividi
05/09/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. IV, del 11 luglio 2018, n. 31642)
La circostanza che gli scontrini non rechino un numero immediatamente successivo non prova assolutamente l’effettuazione di un terzo test, ma semplicemente che probabilmente prima di effettuare il secondo test via sia stata l&rsquo...
Condividi
04/09/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, del 19 luglio 2018, n. 19197)
La ricostruzione della dinamica del sinistro compiuta in base alle risultanze istruttorie ha consentito di accertare che il veicolo condotto dalla B. era andato a collidere con altro veicolo che sopraggiungeva in senso opposto, dopo aver...
Condividi