Mercoledì 21 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
La Cassazione ribadisce che l'accertamento strumentale non è l'unico esame per dimostrare il danno alla salute c.d. micropermanente. Utilizzabili con rigore tutti i criteri medico-legali
Per dimostrare il danno alla salute c.d. micropermanente subìto a seguito di un sinistro stradale è possibile utilizzare tutti i criteri medico-legali, ovvero: l'esame obiettivo (criterio visivo); l'esame clinico; gli esami strumentali.. >Continua a leggere su studiocataldi.it di Lucia Izzo da studiocataldi.it
Condividi
09/Ottobre/2020
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
Non basta vedere che la persona investita sembra stare bene. Né si può andare via per paura della reazione dei suoi amici. Ecco che dice la Cassazione
In caso di incidente stradale, bisogna fermarsi anche se non ci sono danni apparenti a persone e se il possibile infortunato rifiuta soccorsi. Ma ciò non toglie che chi non resta sul luogo del sinistro fino all’arrivo delle ...
Condividi
L'Agenzia delle Entrate conferma l'addio all'imposta di bollo, a seguito delle modifiche di cui alla Legge di Bilancio 2020, anche per le pratiche di sospensione del fermo amministrativo sul veicolo
Non è più necessario pagare i 32 euro di imposta di bollo per sospendere il fermo amministrativo sui veicolo. Con le modifiche a partire dal 1° gennaio, che mettono in comunicazione direttamente Concessionario, MIT e PR...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 21 settembre 2006, n. 20441)
Nel giudizio di opposizione avverso l'ordinanza-in¬giunzione irrogativa della sanzione amministrativa, il verbale di accertamento dell'infrazione fa piena prova, fino a querela di falso, con riguardo ai fatti attestati dal...
Condividi
Secondo la Cassazione il diritto all'indennizzo Inail per i sinistri che si verificano nel percorso casa - lavoro non è interrotto dal permesso per motivi personali
La Cassazione con l'ordinanza n. 18659/2020 accoglie i motivi di ricorso sollevati da una vedova contro la sentenza della Corte d'Appello, che ha respinto le sue richieste in qualità di vedova erede del lavoratore defunto,...
Condividi
Per la Cassazione il trasgressore può invocare l'esimente della buona fede solo in caso di errore incolpevole e inevitabile idoneo a ingenerare il convincimento della liceità del suo operato
L'esimente della buona fede, applicabile anche all'illecito amministrativo disciplinato dalla legge n. 689/1981, rileva come causa di esclusione della responsabilità amministrativa solo quando sussistano elementi positivi ...
Condividi
Facebook è mezzo idoneo a offendere la reputazione altrui e ad integrare il reato di diffamazione aggravata. Ecco cosa dice la giurisprudenza
Il reato di diffamazione aggravata è contemplato dall'art 595 c.p comma 3. Prima però di vedere la forma aggravata di questo illecito penale chiariamo subito che il reato di diffamazione si configura quando chiunque, co...
Condividi
Il Giudice di Pace di Terracina rammenta come, per la notifica ex art. 143 c.p.c., sia necessario dimostrare una ricerca fattiva del domicilio, attività che andrà attestata o documentata... >Continua a leggere su stu...
Condividi
31/08/2020 Corte di Cassazione
(Cass. Civ. sez. III del 25 agosto 2020, n. 17665)
>Il testo integragrale Una sentenza della Cassazione Civile che farà molto discutere. Ora si  aspetterà  una sentenza del Consiglio di Stato attesa da tempo. Non è da escludere che poss...
Condividi
Farà sicuramente rumore la nuova sentenza della Corte di Cassazione, III Sezione Civile, nr. 17665 del 25/8/2020 che ha dichiarato non legittimo l'utilizzo della targa prova sui veicoli immatricolati. La copertura assicurativa...
Condividi
Il bollo auto è una tassa sulla proprietà che non sempre va pagata. Ad esempio, ne possono essere esentati alcuni beneficiari della legge 104
In generale, il bollo auto grava su tutti gli autoveicoli e i motoveicoli immatricolati in Italia e va pagato per il solo fatto di esserne proprietari. È un tributo locale, la cui gestione è affidata alle singole Region...
Condividi
Anche il pagamento del bollo auto su un veicolo intestato a una persona deceduta è trasmesso in via diretta agli eredi? Sì, perché quando qualcuno muore, i suoi beni (ossia la sua eredità) vengono trasmessi ai...
Condividi
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n.231
Condividi
Quali regole seguire se ci si trova in una strada pubblica priva di segnaletica orizzontale e verticale ai fini del parcheggio?
Cosa si intende per segnaletica stradale E' opportuno ricordare che esistono due tipi di segnaletica: quella verticale, rappresentata dai cartelli stradali posizionati sul marciapiede o ai margini della strada e quella orizzontale,...
Condividi
La Cassazione conferma il revirement sulla responsabilità del danno cagionato da incidenti stradali con la fauna selvatica
Del danno cagionato dalla fauna selvatica risponde sempre la Regione, sulla base del criterio di responsabilità oggettiva di cui all'art. 2052 c.c. Lo ha confermato la Corte di Cassazione civile con sentenza n. 12113/2020. Con...
Condividi
11/08/2020 Giurisprudenza , Normative
  >Leggi la sentenza
Condividi
Con la sentenza nr. 179/2020 del 24 giugno u.s., la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illeggittimità costituzionale di due norme (art. 24 e 25) del d.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, recante «Testo unico delle disposizi...
Condividi
Per la Cassazione, il fine del fermo amministrativo è spingere il soggetto ad adempiere, la legge pertanto non prevede termini perentori entro i quali procedere all'esecuzione
Con l'ordinanza n. 15349/2020  la Cassazione accoglie il ricorso della S.p.a concessionaria, soccombente nel merito, perché dopo la notifica del fermo nel 2007 non ha dato via al pignoramento, perché la legge non s...
Condividi
Per la Cassazione, al proprietario trasportato sul veicolo che ha cagionato il sinistro stradale spetta sempre il risarcimento del danno
La Cassazione con l'ordinanza n. 13738/2020 applica il principio sancito dalla Corte di Giustizia UE secondo cui "Il danneggiato ha diritto sempre e comunque al risarcimento" e riconoscendo il diritto al ristoro al propriet...
Condividi
Corte di cassazione - Sezione I - Sentenza 20 luglio 2020 n. 21547. Il giudice dell'esecuzione, dopo aver disposto la revoca dei lavori di pubblica utilità e ripristinato la pena inflitta in origine in fase di cognizione, non ...
Condividi