Lunedì 25 Settembre 2017
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., Sez. I, 21 settembre 2006, n. 20441)
Nel giudizio di opposizione avverso l'ordinanza-in¬giunzione irrogativa della sanzione amministrativa, il verbale di accertamento dell'infrazione fa piena prova, fino a querela di falso, con riguardo ai fatti attestati dal pubblico ufficiale rogante come avvenuti in sua presenza e conosciuti senza alcun margine di apprezzamento o da lui com...
Condividi
21/Settembre/2020
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., sez. VI, 11 ottobre 2016, n. 42951)
L’inottemperanza del conducente di un veicolo all’invito a fermarsi da parte di un ufficiale di polizia giudiziaria integra l’illecito amministrativo previsto dall’art. 192, comma primo, C.d.s., e non il reato di ...
Condividi
(Cass. Pen., sez. VI, 11 ottobre 2016, n. 49251)
L’inottemperanza del conducente di un veicolo all’invito a fermarsi da parte di un ufficiale di polizia giudiziaria integra l’illecito amministrativo previsto dall’art. 192, comma primo, C.d.s., e non il reato di ...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 15 dicembre 2016, n. 53304)
In tema di circolazione stradale, la cosiddetta precedenza di fatto sussiste soltanto nei casi in cui il veicolo si presenti all’incrocio con tanto anticipo da consentirgli di effettuarne l’attraversamento senza che si verifi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 22 gennaio 2016, n. 1787)
L’inammissibilità del ricorso per cassazione per qualunque causa verificatasi non impedisce la possibilità di dichiarare la depenalizzazione del reato nel frattempo intervenuta. (Nella specie, relativamente all’...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 7 febbraio 2017, n. 3156)
In tema di riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie, la cognizione sulle opposizioni all’intimazione di pagamento per violazioni del codice della strada è devoluta alla competenza del giudice di pace in base ad un c...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 2 febbraio 2017, n. 2795)
La presunzione di demanialità stabilita dall’art. 22 della L. n. 2248 del 1865, all. F, non si riferisce ad ogni area comunicante con la strada pubblica, ma solo a quelle che, per l’immediata accessibilità, inte...
Condividi
È vero, non siamo un paese di common law, vale a dire quelli in cui la giurisprudenza costituisce un precedente che ha lo stesso valore di una vera e propria legge, però questa ennesima sentenza della Cassazione sulla manom...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 7 febbraio 2017, n. 3216)
In tema di responsabilità da negligente manutenzione delle strade, è in colpa la Pubblica Amministrazione che non provveda alla manutenzione o messa in sicurezza delle aree, anche di proprietà privata, latitanti le p...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 8 marzo 2017, n. 5873)
In tema di sanzioni amministrative conseguenti al superamento dei limiti di velocità, il sistema di accertamento comunemente detto “tutor” (tecnicamente "SICVe" - Sistema Informativo Controllo Velocità...
Condividi
I giudici delle Suprema Corte hanno accolto un ricorso contro una sentenza che stabiliva il non luogo a procedere penalmente verso un autista che aveva inserito una calamita nel cronotachigra
La Cassazione ribadisce con una nuova sentenza (la numero 34107 emessa il 12 luglio 2017) che manomettere il cronotachigrafo di un veicolo industriale è un reato e quindi si punisce con le sanzioni previste dal Codice Penale, oltr...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 14 marzo 2017, n. 6506)
In tema di infrazioni al codice della strada, cui consegua l’irrogazione della sola sanzione pecuniaria, legittimato a proporre la relativa opposizione è unicamente il proprietario del veicolo e non anche il conducente non p...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 15 marzo 2017, n. 6651)
L’opposizione avverso l’ordinanza ingiunzione emessa per infrazioni al codice della strada (così come quel la avverso il verbale di contestazione dell’infrazione), quando l’illecito sia di tipo omissivo, va...
Condividi
(Cass. Pen., sez. VI, 6 marzo 2017, n. 10885)
È ravvisabile il reato di resistenza a pubblico ufficiale, ex art. 337 c.p., nella condotta di chi, accortosi che un ausiliario del traffico stava elevando contravvenzione ad alcune auto in sosta vietata, lo abbia raggiunto e, chi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. VI, 5 aprile 2017, n. 17061)
Ai fini della configurabilità del reato di resistenza a pubblico ufficiale, integra gli estremi della violenza la condotta di soggetto che fugga alla guida di un veicolo in modo tale da porre deliberatamente in pericolo l’in...
Condividi
La notifica a mezzo servizio postale di un atto giudiziario, non consegnato personalmente al destinatario, si perfeziona soltanto alla data della notizia che l’ufficio postale dà a mezzo della raccomandata informativa
Con la sentenza n. 19730 del 14 settembre 2016, la Suprema Corte di Cassazione, seconda sezione civile, è tornata nuovamente a pronunziarsi sul perfezionamento della notifica effettuata a mezzo del servizio postale quando il plico...
Condividi
La Cassazione conferma l'applicazione dell'art. 141 cod. ass. anche lo scontro è provocato da un veicolo non identificato o assicurato
Sì al risarcimento dell'assicurazione per i passeggeri di un veicolo che riportano danni a seguito di un incidente, anche laddove il sinistro sia provocato da un altro veicolo che rimane sconosciuto, non coperto o non identifi...
Condividi
Cassazione spiega che tale prelievo non è un atto di polizia giudiziaria urgente ed indifferibile e non serve l'avvertimento della facoltà di farsi assistere da un difensore
Lo stato di ebbrezza del conducente uscito fuori strada può essere dimostrato anche solo mediante prelievo del sangue effettuato a scopi terapeutici a seguito del ricovero ospedaliero resosi necessario a seguito dell'incidente...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 7 aprile 2017, n. 17798)
Costituisce violenza privata la condotta di chi abbia parcheggiato la propria autovettura nello spazio riservato ad una specifica persona disabile.
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 15 dicembre 2016, n. 25870)
In tema di violazioni delle norme del Codice della strada, la sospensione provvisoria della patente di guida disposta dal prefetto ex art. 223 del D.L.vo n. 285 del 1992, è misura cautelare di esclusiva spettanza prefettizia, nece...
Condividi

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK