Giovedì 28 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Guida alle insidie stradali e alla responsabilità della PA. Quando si ha diritto al risarcimento del danno. La responsabilità ex art. 2043 c.c. e la responsabilità del custode ex art. 2051 c.c.
Una buca sul manto stradale, una macchia d'olio, un dissesto in un marciapiede, sono tanti i possibili pericoli a cui l'utente della strada può andare in contro. Se si verifica un incidente è però possibile, se sussistono determinate condizioni, ottenere il risarcimento del danno... >Continua a leggere su studiocataldi....
Condividi
28/Ottobre/2021
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
26/10/2021 Giurisprudenza RCA , Notizie brevi ,...
Approvate importanti modifiche alla Direttiva sull'assicurazione RC auto al fine di tutelare maggiormente le persone vittime di sinistri stradali
Il sito del Parlamento Europeo rende noto che sono state approvate nuove regole (sotto allegate), che vanno a modificare la Direttiva 2009/103/CE "concernente l'assicurazione della responsabilità civile risultante dalla c...
Condividi
22/10/2021 Corte di Cassazione
(Cass. Sez. III n. 20204 del 21 maggio 2021 (CC 29 apr 2021))
In caso di emissioni odorigene, la violazione delle misure imposte ai sensi dell’art. 272-bis D.Lgs. 1526 per attività che producono emissioni in atmosfera configura la contravvenzione di cui all’art. 279, comma 2 D.Lg...
Condividi
20/10/2021 TAR Regionali , Articoli
TAR Marche Sez. I n. 498 del 23 giugno 2021
Per stabilire se uno stabilimento è soggetto alla c.d. normativa Seveso, occorre valutare la presenza reale di sostanze pericolose, la presenza prevista di sostanze pericolose e la presenza di sostanze pericolose che è ragi...
Condividi
(Consiglio di Stato Sez. VI n. 5742 del 4 agosto 2021)
Il proprietario non responsabile dell'inquinamento è tenuto, ai sensi dell'art. 245, comma 2, D.Lgs. n. 152/06, ad adottare le misure di prevenzione di cui all'art. 240, comma 1, lett. i) e le misure di messa in sicure...
Condividi
Per la Cassazione, il rifiuto di sottoporsi all'alcoltest non integra necessariamente un reato. Il rifiuto è legittimo se non emergono elementi di pericolo
Rifiutare di sottoporsi ad alcoltest non integra necessariamente reato. E' quanto emerge dalla sentenza n. 36548/2021 della Cassazione. La vicenda Nella vicenda, il ricorrente, non avendo rispettato un semaforo rosso, veniva...
Condividi
Nell’attuale assetto costituzionale delle competenze sulla gestione dei rifiuti - che rientra nella materia della tutela dell’ambiente - le Regioni non possono delegare ai Comuni le funzioni amministrative ad esse attribuite ...
Condividi
Consiglio di Stato Sez. IV n. 5768 del 5 agosto 2021
Il concetto di inquinamento e quello di bonifica sono distinti da quello di rifiuto, ed infatti ai sensi dell’art. 239, comma 2, lettera a), del D.Lgs. 152/2006 la disciplina delle bonifiche non si applica “all'abbandono ...
Condividi
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 241 
Condividi
12/10/2021 TAR Regionali , Articoli
TAR Lazio (LT) Sez.I n. 374 del 9 giugno 2021 -
L’ordinanza provinciale con la quale, ai sensi dell’art. 244, dlv 1522006 viene ordinato al proprietario di un'area e  responsabile di una potenziale contaminazione, di eseguire entro 30 giorni e secondo le specifich...
Condividi
Il tribunale di Napoli conferma la responsabilità della Pubblica Amministrazione per i danni cagionati da un tombino mal posizionato sulla strada sottoposta alla sua custodia
In data 22 luglio 2021 il Tribunale Ordinario di Napoli, II Sezione Civile - così come già affermato dal Tribunale di Teramo, nella Sentenza 25 maggio 2021 n. 524 in una fattispecie analoga - ha ribadito che la responsabilità della Pubbl...
Condividi
Secondo la Cassazionea rimediare non può essereil Giudice dell’esecuzione. La misura è amministrativa. Inoltre il decreto penale non può essere modificato
Il Giudice dell’esecuzione non può disporre la revoca della patente se il gip ha omesso di irrogarla col decreto penale di condanna. Lo precisa la Cassazione (sentenza 34861 del 20 settembre), su un caso di guida in stato di ebbrezza con...
Condividi
Il Giudice di Pace di Arezzo disapplica, per contrasto con la normativa europea, la norma interna che considera i dati del tachigrafo fonte di prova per l'eccesso di velocità
Le registrazioni del cronotachigrafo non sono utilizzabili per elevare sanzioni per eccesso di velocità. La norma del nostro Codice della Strada contrasta con la normativa europea e, non avendo il legislatore italiano provveduto a...
Condividi
(Cass. Sez. III n. 26569 del 13 luglio 2021)
In tema di gestione dei rifiuti, integra il reato di smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali non pericolosi, di cui all’art. 256, comma 1, lett. a), del D.lgs. n. 152 del 2006, la combustione di residui vegetali effettuata ...
Condividi
22/09/2021 TAR Regionali , Articoli
(TAR Abruzzo (PE) Sez. I n. 363 del 15 luglio 2021)
Il proprietario dell’area oggetto di abbandono di rifiuti, è responsabile, anche penalmente, ai sensi dell’art. 192 del D.Lgs. n. 152/2006, nella ipotesi in cui non ha dimostrato di essersi attivato con la opportuna cu...
Condividi
(Consiglio di Stato Sez. II n. 4519 del 11 giugno 2021)
Il principio dell'autosufficienza locale nello smaltimento dei rifiuti riguarda i rifiuti urbani non pericolosi e non può essere esteso a rifiuti diversi e, segnatamente, a quelli speciali o pericolosi in genere; infatti, nei ...
Condividi
Il delitto di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti - già previsto dall'art. 260, D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e, successivamente, disciplinato, ai sensi degli artt. 7 e 8 del D.Lgs. 1 marzo 2018, n. ...
Condividi
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 240  
Condividi
30/08/2021 TAR Regionali , Articoli
(TAR Campania (NA) Sez. V n. 3128 del 11 maggio 2021)
Il  combinato disposto degli artt. 124, comma 10, e 101, comma 1, del D.Lgs. 2 aprile 2006 n. 152 (Norme in materia ambientale) designa un corpo normativo inteso ad assicurare la permanente e progressiva adeguatezza degli scarichi p...
Condividi
(Consiglio di Stato Sez. IV n. 4243 del 3 giugno 2021)
È legittimo, nelle more della conclusione di una procedura di gara di appalto, l’affidamento transitorio del servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani, con un’ordinanza contingibile e urgente del Sindaco, a una nu...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5