Lunedì 18 Marzo 2019
area riservata
ASAPS.it su
Dopo il parere della Commissione giustizia lo schema di decreto che prevede l'estensione dell'elenco dei reati procedibili a querela ha subito alcune significative modifiche
Il decreto attuativo della delega attribuita dalla legge numero 103/2017 di riforma del processo penale in materia di revisione della lista dei reati procedibili a querela è in attesa di tornare al Consiglio dei Ministri per il via libera definitivo, ma è già stato sottoposto al primo dei pareri che lo distanziano dall'approvazion...
Condividi
29/Dicembre/2017
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
27/12/2017 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. III, 01/12/2017, n. 54141)
E’ regolarmente perfezionata la comunicazione o la notificazione mediante deposito in cancelleria, ai sensi del D.L. n. 179 del 2012, art. 16, comma 6, nel caso in cui la mancata consegna del messaggio di PEC sia imputabile al dest...
Condividi
(Cass. civ., sez. un., 15 marzo 2007, n. 5979)
L’impugnazione del provvedimento di revisione della patente di guida emesso dal direttore dell’Ufficio provinciale della Motorizzazione civile ai sensi dell’art. 128, primo comma, c.s. rientra nella giurisdizione del gi...
Condividi
Ricorda la Cassazione che il proprietario del veicolo è obbligato a conoscere l'identità del soggetto a cui affida la conduzione dell'auto e a comunicarne i dati, altrimenti è legittima la contestazione della violazione ex art. 126-bis del codice della strada
Il proprietario di un'auto è sempre tenuto a conoscere l'identità del soggetto a cui affida la conduzione del proprio veicolo e a comunicarne i dati all'autorità amministrativa che gliene faccia richiesta...
Condividi
(Cass. civ., sez. II, 8 agosto 2007, n. 17348)
In tema di violazioni alle norme del codice della strada, con riferimento all’illecito previsto dall’articolo 126 bis, secondo comma, nella formulazione risultante dalla sentenza della Corte costituzionale 24 gennaio 2005 n. ...
Condividi
(Cass. civ., sez. II, 12 giugno 2007, n. 13748)
In tema di violazioni alle norme del codice della strada, con riferimento alla sanzione pecuniaria inflitta per l’illecito amministrativo previsto dal combinato disposto degli articoli 126 bis, secondo comma, penultimo periodo, e 1...
Condividi
(Cass. civ., sez. II, 24 settembre 2009, n. 20611)
In caso di violazione delle norme sulla circolazione commesse dal conducente di un veicolo preso a noleggio, il soggetto che abbia noleggiato il veicolo - e che non risulti esserne stato alla guida - non è obbligato in solido con ...
Condividi
(Cass. civ., sez. II, 20 maggio 2011, n. 11185)
In relazione alla contestazione della violazione di omessa comunicazione dei dati del conducente di un veicolo di cui all’art. 126 bis C.s., ove la contestazione sia avvenuta tardivamente (per superamento del termine di cui all&rsq...
Condividi
(Cass. civ., Sezioni Unite, 13 marzo 2012, n. 3936)
In tema di sanzioni amministrative conseguenti a violazioni del codice della strada che, ai sensi dell’art. 126 bis del codice della strada, comportino la previsione dell’applicazione della sanzione accessoria della decurt...
Condividi
(Cass. civ., Sezioni Unite, 13 marzo 2012, n. 3940)
In tema di sanzioni amministrative relative alla circolazione stradale, ove venga commessa, con una sola azione o omissione, la violazione di diverse disposizioni del codice della strada, a ciascuna delle quali consegua la decurtazione d...
Condividi
La nozione di “circolazione stradale”, ben descritta all’art. 2054 c.c., prevede che il conducente di un veicolo senza guida di rotaie è obbligato a risarcire il danno prodotto a persone o a cose dalla circolazio...
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 16 giugno 2014, n. 13598)
In materia di infrazioni al codice della strada, nel giudizio di opposizione a sanzione amministrativa il cumulo della sanzione pecuniaria, di valore determinato, e della sanzione accessoria della decurtazione dei punti dalla patente di ...
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 26 marzo 2015, n. 6063)
È ammissibile l’impugnativa cumulativa proposta con unico atto avverso diverse sentenze allorché i relativi procedimenti, pur riguardando situazioni giuridiche formalmente distinte, dipendano per intero dalla soluzion...
Condividi
Se le foto ritraggono più di un veicolo ma non è chiaro chi ha commesso la violazione, l'ordinanza ingiunzione prefettizia va annullata
Se le immagini catturate dall'autovelox e sulla base delle quali viene riscontrato un eccesso di velocità ritraggono più di un veicolo, nessuno dei due potrà essere sanzionato se non è chiaro chi abbia eff...
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 26 marzo 2015, n. 6063)
In tema di violazioni al codice della strada, il proprietario dell’autoveicolo, nell’ipotesi di mancata identificazione del conducente autore della infrazione, è tenuto a comunicare i dati personali e della patente di ...
Condividi
(Cass. civ., sez. II, 24 febbraio 2016, n. 3655)
In caso di violazione delle norme del codice della strada cui consegua la decurtazione di punti dalla patente, l’obbligo di comunicare le generalità del conducente del veicolo grava, ex art. 126 bis, comma 2, c.s. (nel testo...
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 11 aprile 2016, n. 7003)
In tema di violazione per omessa comunicazione dei dati del conducente di un veicolo ai sensi dell’art. 126 bis c.s. ove la contestazione della violazione principale sia avvenuta tardivamente, va esclusa la sussistenza dell’o...
Condividi
(Cass. civ., sez. VI, 16 settembre 2016, n. 18174)
Il provvedimento di revisione della patente di guida, atto vincolato all’azzeramento dei punti, non presuppone l’avvenuta comunicazione all’interessato delle variazioni di punteggio che lo riguardano poiché il co...
Condividi
(Tribunale Civ. Treviso, sez. I, 2 maggio 2016, n. 1134)
Il principio della libertà di sosta, pur avendo portata generale, trova, tuttavia, il proprio limite nel potere del Comune, ai sensi dell’art. 7, lett. e) ed f) c.d.s., di destinare una determinata area a parcheggio (a pagam...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 13 aprile 2017, n. 9646)
In materia di responsabilità civile per violazione delle norme sulla circolazione automobilistica, il rispetto, da parte dell’agente, dell’obbligo, imposto dall’art. 141 del codice della strada, di regolare la ve...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5 ... 20