Martedì 27 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Responsabilità da sinistri stradali – Colpa del conducente – Investimento di pedone – Area privata soggetta al pubblico transito - Applicazione delle norme del Codice della strada - Sussistenza - Conseguenze - Fattispecie in tema di sinistro mortale causato da quadriciclo non assicurato condotto da quindicenne non abilitato.

(Tribunale Penale di Monza, 30 novembre 2007)

La disciplina del Codice della strada è applicabile anche ad un’area appartenente a privati se detta area è soggetta ad uso pubblico. In tal caso risulta operante la presunzione di colpa dettata dall’art. 2054 cc. a carico del conducente del veicolo e la conseguente responsabilità del proprietario, nonché esercitabile l’azione diretta ex art. 18 L. n. 990/69 del danneggiato nei confronti dell’assicuratore del danneggiante. (Nella fattispecie si trattava di sinistro mortale avvenuto in area privata soggetta al traffico pedonale o veicolare e causato da quadriciclo non assicurato condotto da quindicenne non abilitato).

 

 

Venerdì, 30 Novembre 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK