Mercoledì 21 Febbraio 2024
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., sez. VI-2, 29 ottobre 2014, n° 22883)
La multa per eccesso di velocità è illegittima se l’indicazione oraria dell’infrazione riportata sul verbale di accertamento differisce da quella registrata dal Telelaser. Questa la conclusione a cui è pervenuta la Suprema Corte nell'ordinanza 29 ottobre 2014, n. 22883. In particolare, nel caso de quo, un motociclista si era opposto ad un verbale di contestazione della violazione dei limiti di velocità elevatogli dalla polizia municipale, sostenendo principalmente che non era stata raggiunta la prova del superamento dei predetti limiti a causa di una discrepanza tra l’orario dell’infrazione riportato dal verbale e quello emergente dallo “scontrino” rilasciato dal “Telelaser” (o rilevatore di velocità).
Condividi
22/Novembre/2014
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
21/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. IV, 10/11/2014 15/10/2014, n. 46351)
In tema di risarcibilità dei pregiudizi di natura non patrimoniale conseguenti alla lesione di un diritto inviolabile della persona, secondo la sentenza n. 46351/2014 della Corte Suprema il riferimento ai "prossimi congiunti&...
Condividi
20/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. lavoro, 07 ottobre 2014, n. 21093)
Lo svolgimento, durante il periodo di malattia, di attività lavorativa presso soggetti diversi dal proprio datore di lavoro (anche se in ambito familiare) legittima il licenziamento disciplinare del dipendente. L’eventuale c...
Condividi
19/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. VI, sentenza 19.11.2014 n. 47907)
Ai fini della determinazione della "quantità ingente" di sostanza stupefacente, per effetto dell'espressa reintroduzione della nozione di quantità massima detenibile, ai sensi dell'articolo 75, comma 1 bis...
Condividi
Agenzia Entrate , risoluzione 10.11.2014 n. 97
Via libera all’esenzione da bollo e registro per le piccole cause. Non dovuti per le sentenze di appello alle pronunce del Giudice di Pace. Nessun pagamento dell’imposta di registro e di bollo sulle sentenze relative alle...
Condividi
19/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. lavoro, sentenza 16 ottobre 2014, n. 21917)
Deve essere incluso nella categoria del danno non patrimoniale ex art. 2059 cod. civ. e risarcito in favore degli eredi del defunto il c.d. danno "catastrofale", conseguente alla sofferenza patita dal defunto nell'assistere...
Condividi
19/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., Sez. VI, 28 Ottobre 2014 n. 22821)
Su quali presupposti si deve fondare la decisione del giudice che, in via cautelativa, conferma la sanzione della sospensione della patente al conducente fermato in presunto stato di ebbrezza alcolica? E ancora, può un mero errore...
Condividi
18/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, 18 novembre 2014, n. 24472)
Giurisprudenza di legittimità CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. III, 18 novembre 2014, n. 24472   Pedoni - Circolazione dei pedoni – Attraversamento fuori delle strisce pedonali - Condotta anomala del pedone I...
Condividi
(GdP di Capri, 16 settembre 2014, n. 34)
Esiste una soglia entro la quale è possibile giustificare la risarcibilità del danno da vacanza rovinata? A questa domanda risponde un’interessante sentenza del Giudice di Pace di Capri , che affronta il tema a seguit...
Condividi
18/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 16 maggio 2014, n. 10858)
Al fine di ottenere, nell’ambito di un condominio, il riconoscimento per usucapione di un diritto reale esclusivo, quale un diritto di servitù di transito e parcheggio, è necessario provare lo ius excludendi nei confr...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 17 novembre 2014, n. 47298)
In tema di guida in stato di ebbrezza, fermo restando che tale stato può essere accertato anche su base sintomatica, indipendentemente dall'accertamento strumentale, non solo con riguardo alla prima delle tre ipotesi previste ...
Condividi
(Tribunale Reggio Emilia, sez. II civile, sentenza 14 ottobre 2014, n. 1330)
Un automobilista, per motivi di carattere professionale, usufruiva di un permesso per l’accesso in una zona a traffico limitato. Alla scadenza, maturata nel novembre 2011, lo stesso dimenticava di rinnovarlo, e anche nel periodo su...
Condividi
13/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., Sez. V, 13 novembre 2014, n. 47079)
Giurisprudenza di legittimità CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. V, 13 novembre 2014, n. 47079   Falsità in atti - In certificati o autorizzazioni amministrative - Contrassegno invalidi - Riproduzione fotostat...
Condividi
  Foto di repertorio dalla rete   Le sanzioni a chi percorre le corsie preferenziali, accertate attraverso i varchi elettronici anche fuori dalla Zona a traffico limitato, sono regolari . Lo ha stabilito con...
Condividi
12/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, 12 novembre 2014, n. 24111)
Il provvedimento di sospensione della patente di guida, adottato ex art. 223 cod. strada in ipotesi di reato, ha carattere preventivo e funzione cautelare, sicché la sua legittimità va verificata...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 9 settembre 2008, n. 22816)
Nel caso di infrazioni al codice della strada per eccesso di velocità accertate a mezzo di apparecchiature elettroniche, l’assistenza tecnica di un privato operatore, limitata all’installazione ed all’impostazion...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 11 novembre 2014, n. 46499)
Integra il delitto di falsità materiale in certificato amministrativo commesso da privato, di cui al combinato disposto degli artt. 477 e 482 cod. pen., la condotta costituita dalla formazione di una falsa attestazione dell'av...
Condividi
11/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. lavoro, sentenza 20 ottobre 2014, n. 22154)
Il lavoratore può scegliere di recarsi al lavoro con il proprio mezzo, ma per traslare il costo di eventuali incidenti stradali sull'intervento solidaristico a carico della collettività (INAIL) è necessario che t...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 10 novembre 2014, n. 23899)
In tema di accertamento delle infrazioni al codice della strada, l'espressa previsione contenuta nell'art. 201 c.d.s., comma l bis, così come introdotto dal D. L. 27 giugno 2003, n. 151, art. 4, .conv. in L. 1 agosto 2003,...
Condividi
10/11/2014 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. VI, 10 novembre 2014, n. 23899)
In tema di accertamento delle infrazioni al codice della strada, l'espressa previsione contenuta nell'art. 201 c.d.s., comma l bis, così come introdotto dal D. L. 27 giugno 2003, n. 151, art. 4, .conv. in L. 1 agosto 2003, n. 214, che...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5 6 ... 22