Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. pen., sez. IV, 28 marzo 2014, 14617)
Il presupposto per la revoca della patente in relazione al reato previsto dall’art. 186 comma  settimo, cod. strada è che il trasgressore sia già stato condannato nei due anni precedenti per il medesimo reato di sottoporsi all’accertamento del tasso alcol emico e non già genericamente per una delle ipotesi di guida in...
Condividi
28/Marzo/2014
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. pen., sez. IV, 28 marzo 2014, n. 14610)
Il reato di omissione di assistenza, di cui all'art. 189, comma settimo. cod. strada, contempla tra gli elementi costitutivi della fattispecie obiettiva la necessità di assistenza alle persone ferite sicché, ove insussi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 28 marzo 2014, n. 14617)
Il presupposto per la revoca della patente in relazione al reato previsto dall'art. 186, comma settimo, cod. strada è che il trasgressore sia già stato condannato nei due anni precedenti per il medesimo reato di rifiuto...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 28 marzo 2014, n. 14610)
Il reato di omissione di assistenza, di cui all'art. 189, comma settimo, cod. strada, contempla tra gli elementi costitutivi della fattispecie obiettiva la necessità di assistenza alle persone ferite sicché, ove insussi...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, n. 14616 del 28.03.2014)
In tema di circolazione stradale, l’elemento soggettivo del reato di cui all’art. 189, comma 6, cod. strada (punito solo a titolo di dolo) ricorre quando l’utente della strada, al verificarsi di un incidente - idoneo a ...
Condividi
Poiché nella disciplina del D.L.vo 30 aprile 1992 n. 285, costituisce strada l’area ad uso pubblico destinata al transito di veicoli, pedini e animali, e quindi il suolo concretamente utilizzato quale componente del sistema ...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 25 marzo 2014, n. 13999)
L'omesso avviso all'indagato della facoltà di farsi assistere dal difensore durante il test alcolimetrico svolto dalla PG. determina una nullità “intermedia” sanabile, se non dedotta prima ovvero immedia...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 25 marzo 2014, n. 13999)
In tema di guida in stato di ebbrezza, il decorso di un intervallo temporale tra la condotta di guida incriminata e l'esecuzione del test alcolimetrico è inevitabile e non incide sulla validità del rilevamento alcolemic...
Condividi
(Tribunale civ. TO, sez. III, 24 marzo 2014, n. 27149)
Al soggetto accusato di aver guidato un veicolo senza aver mai conseguito la patente non può essere contemporaneamente contestata la violazione del comma 12 dell'art. 116 C.d.S. per incauto affidamento del medesimo,  ed &...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, n. 12436 del 17 marzo 2014)
La presenza, a bordo di un autoveicolo, del c.d. “sistema antifurto satellitare” non esclude, nel caso di furto, la configurabilità dell’aggravante costituita dall’esposizione della pubblica fede.
Condividi
(Cass. Civ., sez. III, 14 marzo 2014, n. 5944)
Nei contratti di assicurazione della r.c.a con rateizzazione del premio, una volta scaduto il termine di pagamento della seconda rata, l'efficacia del contratto resta sospesa a partire dal quindicesimo giorno successivo alla scadenza...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, 14 marzo 2014, n. 5997)
La preventiva segnalazione della presenza e del carattere temporaneo o permanente dei sistemi elettronici di rilevamento della velocità costituisce un obbligo specifico ed inderogabile degli organi di polizia stradale demandati a ...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 5 agosto 2004, n. 33691)
Qualora il giudice penale debba applicare la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida prevista in relazione ad una pluralità di reati  non solo non potrà contenere la durata della san...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 20 gennaio 2005, n. 1226)
In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, nel caso di contestazione non immediata della violazione, ai sensi dell’art. 201 del codice della strada (D.L.vo 30 aprile 1992, n. 285)...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. II, n. 11764 del 11.03.2014)
In tema di riciclaggio (art. 648 bis c.p.), posto che il delitto può essere integrato, quando abbia ad oggetto beni mobili registrati, anche da condotte che non impediscano in modo definitivo ma rendano soltanto più diffico...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 6 marzo 2014, n. 10924)
 La confisca è un provvedimento di natura definitiva, in quanto comporta l'ablazione irreversibile del bene, sicché è incompatibile con una previsione di limitazione temporale della sua durata. (In applicazi...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 6 marzo 2014, n. 10924)
La confisca è un provvedimento di natura definitiva, in quanto comporta l'ablazione irreversibile del bene, sicchè è incompatibile con una previsione di limitazione temporale della sua durata. (In applicazione de...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 6 marzo 2014 n. 10939)
In tema di guida in stato di ebbrezza, ave sia stata operata la sostituzione della pena principale con il lavoro di pubblica utilità, non può essere concesso il beneficio della sospensione condizionale della pena, stante la...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V. 5 marzo 2014, n. 10584)
Sussiste l'aggravante di cui all'art, 625, comma primo, n. 7 cod. pen. - sub specie di esposizione della cosa per necessità o per destinazione alla pubblica fede – nel caso in cui il soggetto attivo si impossessi di ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. V, 2 settembre 2004, n. 17714)
In tema di notificazioni, a seguito delle sentenze della Corte costituzionale 26 novembre 2002, n. 477 e 23 gennaio 2004, n. 28 – secondo le quali gli effetti della notificazione per quanto riguarda il notificante devono essere ric...
Condividi
Pagine: 1