Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Pen., sez. IV, n. 09318 del 26 febbraio 2014)
La circostanza aggravante di aver provocato un incidente stradale è configurabile anche rispetto al reato di rifiuto di sottoporsi all’accertamento per la verifica dello stato di ebbrezza, in ragione del richiamo operato dall’art. 186, comma settimo, al comma secondo lett. c) del medesimo articolo, il quale, a sua volta, è richia...
Condividi
26/Febbraio/2014
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Pen., sez. IV, n. 9323 del 26 febbraio 2014)
La circostanza attenuante comune di cui all’art. 62 n. 6 prima ipotesi (l’aver prima del giudizio, riparato interamente il danno, mediante il risarcimento di esso) è configurabile anche in relazione al reato di guida i...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 25 febbraio 2014, n. 4447)
Nella liquidazione del danno non patrimoniale da lesione dell’integrità psico-fisica derivante da sinistro stradale si deve fare riferimento al criterio adottato dal Tribunale di Milano, trattandosi di quello più diff...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 24 febbraio 2014)
Per l’accertamento del tasso alcoolemico dei conducenti coinvolti in incidenti stradali e sottoposti alle cure mediche, l’art. 186, comma 5, del codice della strada consente di ricorrere all’esame ematico, proprio delle...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 24 febbraio 2014, n. 4405)
Qualora ai sanitari che hanno in cura il conducente di un veicolo coinvolto in un sinistro stradale sia richiesto, ai sensi dell’art. 186, comma 5, del codice della strada, il prelievo ematico preordinato all’accertamento del...
Condividi
(Cass. Civ.,Sez. I, 10 novembre 2004, n. 21398)
In tema di opposizione a cartella esattoria finalizzata alla riscossione di proventi di sanzioni amministrative pecuniarie relative ad infrazioni in materia di circolazione stradale, il Comune, quale soggetto irrigatore della sanzione, c...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 20 febbraio 2014, n. 8084)
Il reato di guida in stato d'ebbrezza costituisce reato permanente, per il quale la competenza per territorio va determinata in relazione al luogo in cui ha avuto inizio la consumazione; ovvero, nel caso in cui questo sia rimasto ign...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 20 febbraio 2014, n. 8083)
In tema di guida in stato d'ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (art. 186, secondo comma, letto c) C.d.S., l'imputato che, condannato in primo grado in base alla disciplina anteriore alla legge n. 120 d...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 20 febbraio 2014, n. 8084)
Il reato di guida in stato d'ebbrezza costituisce reato permanente, per il quale la competenza per territorio va determinata in relazione al luogo in cui ha avuto inizio la consumazione; ovvero, nel caso in cui questo sia rimasto ign...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 20 febbraio 2014, n. 8089)
In tema di determinazione della durata della sanzione accessoria della sospensione della patente di guida, è affetta da contraddittorietà la sentenza con la quale il giudice commisuri la sanzione in corrispondenza del massi...
Condividi
(Cass. Pen., Sez. IV, 19 febbraio 2014, n. 07969)
In tema di guida in stato di ebbrezza, il solo fatto che l’agente sia rimasto coinvolto in un incidente stradale non può, di per sé solo, rendere configurabile l’aggravante di cui al comma 2 bis dell’art. ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. I, 24 marzo 2004, n. 5873)
In tema di accertamento delle violazioni dei limiti di velocità a mezzo apparecchiature elettroniche, poiché l’art. 142 c.s. si limita a prevedere che possono essere considerate fonti di prova le apparecchiature debit...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, 18 febbraio 2014, n. 3853)
In tema di accertamento della velocità mediante autovelox, è legittimo l’uso del dispositivo in grado di localizzarlo denominato Hermes Plus III solo nel caso in cui, come un normale navigatore satellitare, svolga la ...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 18 febbraio 2008, n. 3948)
 L'estinzione di una sanzione pecuniaria, prevista dal codice della strada, derivante dal pagamento in misura ridotta da parte del coobbligato solidale, proprietario dell'autoveicolo, non preclude al conducente, in qualit&ag...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 17 febbraio 2014, n. 7368)
In tema di guida in stato d'ebbrezza, è possibile ritenere la sussistenza di una delle specifiche fattispecie di cui alle lett. a), b) e c) dell'art. 186, comma secondo, cod. strada, solo in presenza di due misurazioni alc...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. IV, 16 febbraio 2006, n. 6008)
In tema di guida in stato di ebbrezza gli scontrini contenenti l’esito dell’esame alcoolimetrico sono atti irripetibili e, anche se formati nel corso di attività di polizia giudiziaria, hanno natura documentale: ne con...
Condividi
(Cass. pen., sez. IV, 12 febbraio 2014, n. 6798)
La condotta del soggetto straniero residente in Italia da oltre un anno che guidi un'autovettura, essendo munito della patente, in corso di validità, rilasciata da uno Stato non appartenente all'Unione europea o allo spazi...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 12 febbraio 2014, n. 6798)
La condotta del soggetto straniero residente in Italia da oltre un anno che guidi un'autovettura, essendo munito della patente, in corso di validità, rilasciata da uno Stato non appartenente all'Unione europea o allo spazi...
Condividi
(Giudice di Pace penale di Borgonovo Val Tidone)
La misurazione del tasso alcolimetrico è finalizzato esclusivamente all’accertamento del reato di guida i stato di ebbrezza, ponendo il fatto di guidare come antecedente cronologico necessario rispetto alla misurazione dell&...
Condividi
(Cass. Pen., sez. V, 10 febbraio 2014, n. 6343)
Commette falso ideologico in atto pubblico colui che, in qualità di responsabile tecnico dell'attività di revisione di un'autovettura, attesti falsamente sul libretto di circolazione l'avvenuta revisione dell...
Condividi
Pagine: 1 2