Sabato 13 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
(Corte App. Civ., di Roma sez. I, 26 settembre 2014, n. 5895)
Non sussiste l'obbligo del datore di lavoro proprietario di mezzi di trasporto di pagare le eventuali sanzioni amministrative per violazione del Codice della strada comminate agli autisti dei predetti mezzi, nel corso dell'espletamento della loro attività lavorativa. Il proprietario dei mezzi è soltanto obbligato in via solidale per ...
Condividi
26/Settembre/2014
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
(Cass. Civ., Sez. I, 21 settembre 2006, n. 20440)
Quando l'amministrazione alla quale appartiene il funzionario o l'agente che ha accertato una violazione al codice della strada si avvalga del servizio postale per la notificazione degli estremi della violazione, è tenuta ...
Condividi
(Cass. Civ., sez. II, 19 settembre 2014, n. 19801)
In tema di violazioni del codice della strada, ove l'opposizione, in assenza di pregressa notifica del'ordinanza ingiunzione, sia stata proposta avverso la cartella esattoriale, dalla quale non sia identificabile il luogo dell...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 27 luglio 2007, n. 16779)
Con riferimento alle violazioni connesse al prescritto uso del cronotachigrafo, di cui all'art. 179 di detto codice, quando si configurano le violazioni di cui al secondo comma (cioè l'aver circolato alla guida di un veico...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. II, 15 settembre 2008, n. 23588)
In tema di infrazioni al codice della strada, alla notifica del verbale di accertamento eseguita da un appartenente alla polizia municipale, ai sensi del terzo comma dell'art. 201 c.s., non si applicano le prescrizioni previste dagli...
Condividi
(Cass. Pen., sez. IV, 4 settembre 2014, n. 36899)
In tema di guida in stato di ebbrezza, l'indicazione normativa di precisi parametri numerici per la configurabilità delle fattispecie penalmente rilevanti comporta che la tipicità del fatto non è ancorata al semp...
Condividi
(Cass. Civ., Sez. VI, 3 settembre 2014, n. 18574)
In tema di sanzioni amministrative per violazione dell'art. 180, comma 8, del codice della strada, i limiti temporali entro i quali, a pena di estinzione dell'obbligazione di pagamento, l'amministrazione procedente è t...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 3 settembre 2014, n. 18575)
Nel giudizio di opposizione a verbale di accertamento di infrazione del codice della strada, grava sull'autorità amministrativa opposta, a fronte di una specifica contestazione da parte dell'opponente che lamenti la mancat...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, 3 settembre 2014, n. 18575)
Nel giudizio di opposizione a verbale di accertamento di infrazione del codice della strada, grava sull'Autorità amministrativa opposta, a fronte di una specifica contestazione da parte dell'opponente, che lamenti la manca...
Condividi
(Cass. Civ., sez. VI, n. 18470 del 1° settembre 2014)
In relazione ai tempi di permanenza dell'illuminazione semaforica gialla, l'automobilista deve adeguare la velocità allo stato dei luoghi e una durata di quattro secondi dell'esposizione della luce gialla non costituis...
Condividi
Pagine: 1