Mercoledì 19 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su
La società che concede auto in leasing non risponde delle infrazioni commesse dall'utilizzatore a meno che il contratto non è scaduto e non si oppone alla circolazione
 Con l'ordinanza n. 7701/2019 (sotto allegata) la Cassazione ribadisce che nel caso in cui un veicolo venga concesso in leasing, a rispondere dell'infrazione è il solo utilizzatore e non il proprietario concedente. Tuttavia, se il contratto è scaduto e la società concedente non riesce e dimostrare di essersi opposta all&#...
Condividi
04/Aprile/2019
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
Interessante sentenza del tribunale di Macerata che ha riconosciuto il concorso di colpa sia al veicolo in fase di sorpasso che al veicolo incolonnato che stava eseguendo manovra di svolta a sinistra
Capita di frequente che un sinistro non si verifichi per una sola causa, ma che entrambi i conducenti abbiano commesso delle violazioni e pertanto, in caso di controversia sia necessario graduare le rispettive responsabilità. ...
Condividi
Gli Ermellini con la sentenza n. 7033 del 14 febbraio 2019, hanno ribadito due importanti principi nozionali; il primo riguarda la nozione di sinistro, nel caso di specie il conducente che si trovava in uno stato psicofisico alternato, a...
Condividi
Per la Cassazione, è necessario che l'assunzione di sostanze stupefacenti crei uno stato di alterazione affinché si configuri il reato di cui all'art 187 del Codice della strada
Con la sentenza n. 12409/2019 la Cassazione precisa che, affinché possa ritenersi integrato il reato di guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti occorre accertare "lo stato di alterazione&quo...
Condividi
La Cassazione ribadisce l'ammissibilità di una servitù di parcheggio strutturata secondo lo schema previsto dall'art. 1027 c.c.
Deve ritenersi ammissibile la configurabilità di una c.d. servitù di parcheggio, strutturata secondo lo schema previsto dall'art. 1027 del codice civile. Spetta al giudice di merito accertare la ricorrenza delle condizi...
Condividi
na recente sentenza del Tribunale di Forlì chiarisce alcuni elementi che rendono le risultante dell'alcoltest inidonee a giustificare una condanna penale
Affinché possa dirsi provato lo stato di ebbrezza di un automobilista, condotto in giudizio per rispondere penalmente dell'alterazione da alcol, è indispensabile un controllo stringente dell'apparecchiatura che &egr...
Condividi
Per la Cassazione, l'indagato per guida in stato di ebbrezza deve essere avvisato del diritto di farsi assistere da un difensore anche se il prelievo è terapeutico
Con la sentenza penale n. 11722/2019 la Cassazione, discostandosi da un precedente orientamento giurisprudenziale precisa che il conducente indagato per guida in stato di ebbrezza deve essere avvisato dalla polizia giudiziaria della poss...
Condividi
Per la Cassazione si configura una responsabilità oggettiva in capo all'amministrazione che dovrà dimostrare, anche mediante presunzioni, il caso fortuito
Per evitare il risarcimento del danno al motociclista caduto a causa di una macchia d'olio sull'asfalto, spetta al Comune dimostrare che il liquido viscoso fosse sulla strada da poco tempo prima dell'incidente.. >Conti...
Condividi
Il T.A.R. fa tornare sui banchi il conducente alterato che ha aggredito gli agenti di Polizia. Scatta la revisione della patente per la verifica dei requisiti psico-fisici e dell'idoneità tecnica
Nei confronti del conducente che reagisce al controllo degli agenti di Polizia in maniera abnorme, furiosa e in stato di alterazione psicofisica scatta, non solo, il deferimento all'A.G. per una serie di gravi reati penali, ma anche ...
Condividi
La guida successiva al materiale ritiro della patente di guida, ancorché precedente l’adozione formale dell’ordinanza di sospensione da parte del Prefetto, configura la violazione di cui all’art. 218 comma 6, c.d.s..
Lo ha stabilito la sesta Sezione Civile della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 7704, depositata in cancelleria il 19 marzo 2019. Il caso. La vicenda sottostante alla pronuncia in commento riguarda l’illecito di cui...
Condividi
Le nuove norme approvate in via definitiva dal Governo prevedono la sostituzione di tre certificati con un unico modello di attestazione del possesso dei requisiti di idoneità psicofisica
Un solo modello rispetto ai tre previsti finora: arrivano nuove norme per i certificati medici per i conducenti dei veicoli a motore. Il Consiglio dei ministri ha approvato infatti, in esame definitivo, il regolamento, da attuarsi me...
Condividi
Per il Giudice di Pace di Frosinone se la copia fotostatica non autenticata della notifica dei verbali viene disconosciuta, la P.A. dovrà produrre gli originali
Va annullata la cartella esattoriale relativa a violazioni del Codice della Strada se non vi è stata la notifica dei verbali. In particolare non è sufficiente per l'amministrazione produrre semplici copie fotostatiche d...
Condividi
La presenza di un cantiere stradale è sempre un “evento” che a vario titolo può compromettere la libera circolazione stradale, dovuta alla presenza di personale e macchinari dediti all’attività cant...
Condividi
Arriva una multa dall'estero? Meglio pagare subito. Se l'opposizione non viene accolta si rischia, se si torna in quel paese, di andare perfino in carcere
Cosa succede se circolando sulla strada di uno Stato europeo si prende una multa? Accade che si apre una procedura piuttosto complessa che ha inizio con lo scambio d'informazioni tra i Punti di Contatto Nazionali e che si può ...
Condividi
Per la Cassazione è inadeguata la soglia ultima fissata in 15 anni per tutti perché il mantenimento del genitore può protrarsi anche oltre i 18 anni se manca l'indipendenza economica
Deve ritenersi inadeguata, anche in una prospettiva equitativa, la liquidazione adottata dal giudice di merito nei confronti dei figli di un uomo deceduto a seguito di sinistro stradale: la soglia ultima, fissata in 15 anni per tutti, pe...
Condividi
Per la Cassazione, dopo il Cresci Italia, le lesioni micropermanenti a seguito di sinistro stradale possono anche risarcirsi in assenza di esami strumentali. Essenziale il ruolo del medico legale
l danno provocato da lesioni micropermanenti a seguito di sinistro stradale è risarcibile anche in assenza di esami strumentali (es. radiografia e TAC). Le modifiche introdotte dal decreto legge "Cresci Italia", n. 1/201...
Condividi
Per Cassazione non basta che sia esposto di cartello avviso
Affinchè una multa Autovelox sia valida e non contestabile non basta che la postazione con l'apparecchio di controllo, posizionata a bordo strada, sia preceduta dal cartello di segnalazione previsto dalla normativa ma &egr...
Condividi
L'Agenzia deve produrre le cartoline di ritorno degli avvisi di avvenuto deposito per dimostrare l'effettiva conoscenza degli atti da parte del destinatario
Con l'ordinanza n. 5077/2019  la Cassazione sancisce un importante principio in materia di notifica degli atti a mezzo posta. Nel rispetto di quanto precisato sul punto dalla Corte Costituzionale, gli Ermellini chiariscono che, ...
Condividi
Per la Cassazione la circostanza che la chiazza si fosse appena formata integra il caso fortuito non avendo l'ente avuto il tempo di intervenire per porvi rimedio
l Comune non dovrà risarcire il centauro per i danni occorsi a causa dell'incidente provocato da una macchia d'olio sull'asfalto appena formatasi. In tal caso è integrato il caso fortuito che esclude la responsa...
Condividi
Per la Cassazione non è da annullare la multa per eccesso di velocità emessa nei confronti di una mamma che vuole recarsi dalla figlia malata
L'ordinanza n. 5650/2019 della Cassazione giunge alla stessa conclusione dei giudici di merito aditi per chiedere l'annullamento di una multa emessa dalla polizia locale per eccesso di velocità... >Continua a legger...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4 5 6