Lunedì 06 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
(Cass. Civ., sez. VI-3, 03.02.2015 n. 1896)
L’ordinanza della Corte di Cassazione, Sezione VI (sottosezione III), n. 1896 del 3 febbraio 2015 interviene in materia di danni da insidia stradale, con particolare riferimento alla responsabilità da cose in custodia della Pubblica Amministrazione. La pronuncia, con sinteticità davvero apprezzabile, chiarisce una volta di pi&ugrav...
Condividi
03/Febbraio/2015
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
02/02/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., Sez. IV 2 febbraio 2015, n. 4893)
Giurisprudenza di legittimità CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. IV 2 febbraio 2015, n. 4893 Guida in stato di ebbrezza - Reato commesso attraverso la conduzione di una bicicletta - Sussistenza - Conseguenze - Inapplicabilit&...
Condividi
02/02/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., Sez. VI, 2 febbraio 2015, n. 1868)
Giurisprudenza di legittimità CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. VI, 2 febbraio 2015, n. 1868 Depenalizzazione - Ordinanza-ingiunzione - Notificazione - Termine - Notificazione tardiva -Opposizione - Violazione del Codice del...
Condividi
30/01/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. IV, 10 novembre 2014, n. 46351)
In tema di risarcibilità dei pregiudizi di natura non patrimoniale conseguenti alla lesione di un diritto inviolabile della persona, secondo la sentenza 10 novembre 2014, n. 46351 della Corte Suprema il riferimento ai "prossi...
Condividi
27/01/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., Sez. IV, 27 gennaio 2015, n. 3783)
Giurisprudenza di legittimità CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. IV, 27 gennaio 2015, n. 3783 Obblighi del conducente in caso di incidente - Fuga dopo un investimento e omessa prestazione di assistenza stradale - Diversit&...
Condividi
15/01/2015 Corte di Cassazione
(Cass. pen. , SS.UU., 16 dicembre 2014,n. 52117)
Con la sentenza n. 52117/2014, le Sezioni Unite sono nuovamente intervenute sulla questione del momento in cui si commette il reato di furto nei supermercati, affermando il principio secondo il quale superare le casse integra solamente i...
Condividi
09/01/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. III, 09 gennaio 2015, n. 532)
Il c.d. consumo di gruppo di sostanze stupefacenti, sia nell'ipotesi di acquisto congiunto, che in quella di mandato all'acquisto collettivo ad uno dei consumatori, non è penalmente rilevante, ma integra l'illecito amm...
Condividi
08/01/2015 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. sez. VI, sentenza 19.11.2014, n. 47907)
Ai fini della determinazione della "quantità ingente" di sostanza stupefacente, per effetto dell'espressa reintroduzione della nozione di quantità massima detenibile, ai sensi dell'articolo 75, comma 1 bis...
Condividi
Pagine: 1 2 3 4