Lunedì 02 Agosto 2021
area riservata
ASAPS.it su
Corte di Cassazione 19/03/2018

IL VETERINARIO NON E' ESENTE DAL RISPETTO DEL CODICE DELLA STRADA

(Cass. Civ., sez. VI 1/3/2018 n. 4834)

Lo stato di necessità richiede  una effettiva situazione di pericolo imminente di danno grave alla persona, non altrimenti evitabile, ovvero l'erronea persuasione di trovarsi in tale situazione, in base alla verificazione di circostanze oggettive. Tale esimente non è invocabile quando la situazione di pericolo riguardi un animale.
Risponde pertanto dell’infrazione per la violazione di cui all’art. 142 cds il veterinario che ha superato il limite di velocità.

Lunedì, 19 Marzo 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK