Giovedì 28 Maggio 2020
area riservata
ASAPS.it su

Trasporto merci – Trasporto in conto terzi con autocarro autorizzato in conto proprio – Opposizione al verbale innanzi all’A.G. – Competenza a ricevere scritti difensivi – Prefetto del luogo della commessa violazione - Competenza del G.d.P. solo contro ordinanza emessa dal Prefetto

(GdP di Gemona del Friuli, 10 novembre 2015, n. 52)

Giurisprudenza di merito
GIUDICE DI PACE DI GEMONA DEL FRIULI
Sentenza 10 novembre 2015, n. 52

 

Trasporto merci – Trasporto in conto terzi con autocarro autorizzato in conto proprio – Opposizione al verbale innanzi all’A.G. – Competenza a ricevere scritti difensivi – Prefetto del luogo della commessa violazione - Competenza del G.d.P. solo contro ordinanza emessa dal Prefetto.

Sono applicabili le norme del Codice della Strada, perché il rinvio operato dal 2° comma dell’art. 46 L. 298/1974
alle “norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285” è stato superato dalla nuova formulazione dell’art. 204-bis CDS effettuata dal decreto legislativo 1° settembre 2011, n. 150, il cui art. 7 così dispone:
1. “Le controversie in materia di opposizione al verbale di accertamento di violazione del codice della strada di cui all'articolo 204-bis del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, sono regolate dal rito del lavoro, ove non diversamente stabilito dalle disposizioni del presente articolo.
2. L'opposizione si propone davanti al giudice di pace del luogo in cui è stata commessa la violazione”. (G.d.P. di Gemona del Friuli, 10 novembre 2015, n. 52) (artt. 26 e 46 L. 298/74). [Massima redazionale]

>LEGGI LA SENTENZA

Martedì, 10 Novembre 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK