Domenica 28 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Depenalizzazione - Accertamento delle violazioni  amministrative - Contestazione immediata - Accertamento a mezzo di apparecchiatura velomatic.

(Cass. Civ., Sez. II, 28 aprile 2006, n. 9924)

In materia di violazione delle norme sui limiti di velocità previste dal codice della strada, l'eccesso di velocità deve essere contestato immediatamente soltanto se verificato mediante strumenti che consentono la misurazione ad una congrua distanza prima del transito del veicolo davanti agli agenti, perché l'utilizzazione di apparecchiature diverse, quali il velomatic, rientra di per sè tra le ipotesi di esenzione da tale obbligo, e l'attestazione del loro impiego, contenuta nel verbale di accertamento, costituisce una valida ragione giustificatrice della mancanza di una contestazione immediata, né sono sindacabili in sede giudiziaria le modalità di organizzazione del servizio di polizia stradale, come quelle relative al numero delle pattuglie operanti.

 

Venerdì, 28 Aprile 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK