Mercoledì 20 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Guida in stato di ebbrezza - Accertamento - Modalità - Prelievo ematico – Utilizzabilità - Condizioni - Limiti.

(Cass. Pen., Sez. IV, 14 giugno 2006, n. 20236)

Per accertare la responsabilità del reato di gui¬da sotto l'influenza dell'alcool, legittimo acquisire e utilizzare il certificato medico relativo all'accertato tasso di alcool nel sangue dell'interessato, se e qualora l' analisi del sangue sia stata effettuata dal personale ospedaliero, non a richiesta specifica degli agenti di polizia stradale, ma unicamente per motivi clinici e a  scopo curativo delle lesioni riportate dal predetto nell'incidente stradale in cui questi sia stato coinvolto. (La Corte ha osservato che tale accertamento «invasivo», sarebbe illegittimo e processualmente inutilizzabile - a seguito della sentenza della Corte costituzionale 9 luglio 1996 n. 238 - solo se effettuato, in assenza del consenso dell'interessato, ad iniziativa dell'organo di polizia ai fini processuali).

 

 


 

Mercoledì, 14 Giugno 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK