Mercoledì 24 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Depenalizzazione - Accertamento delle violazioni amministrative - Contestazione - Non immediata - Deducibilità da parte della persona solidalmente obbligata al pagamento della sanzione - Ammissibilità.

(Cass. Civ., Sez. II, 20 aprile 2006, n. 9272).

In tema di violazione delle norme del codice della strada, con riferimento all'obbligo della contestazione immediata, ove possibile, prescritta dall'articolo 200 del codice medesimo, e costituente un indefettibile elemento di legittimità del procedimento irrogativo della sanzione, anche la persona solidalmente obbligata al pagamento della stessa può dedurre in giudizio la mancata osservanza del predetto obbligo di contestazione immediata, ancorché essa abbia riguardato la contestazione della violazione al presunto trasgressore, tenuto conto del palese interesse derivante dal vincolo solidale tra la propria obbligazione e quella dell'altro debitore, alla cui legittima imposizione è necessariamente collegata quella di cui all'articolo 6 della legge 24 novembre 1981 n. 689, fondante la predetta solidarietà.

 

 

 

 

 

 


 

Giovedì, 20 Aprile 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK