Domenica 28 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Depenalizzazione - Ordinanza-ingiunzione - Emissione - Audizione dell'interessato - Regolare convocazione - Impegno di lavoro dell'interessato - Legittimo impedimento a comparire -Esclusione.

(Cass. Civ., Sez. II, 28 aprile 2006, n. 9919).

In tema di applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie, ove l'interessato chieda di essere ascoltato e venga regolarmente convocato, ma non si presenti adducendo un impegno di lavoro, non si verifica l'ipotesi della mancata audizione dell'interessato, che costituisce una violazione di norme procedimentali rende illegittimi sia il procedimento amministrativo attraverso cui si esercita la potestà sanzionatoria che l'ordinanza-ingiunzione emanata a conclusione del procedimento stesso, in quanto l'impegno lavorativo, essendo una condizione del tutto normale dell'individuo, non può assurgere a causa giustificativa della mancata comparizione. (L. 24 novembre 1981, n. 689, arto 18).

 

 

Venerdì, 28 Aprile 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK