Domenica 24 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Strade - Cartelli pubblicitari - Installazione lungo le strade - Violazione dell'art. 23 c.s. - Affissione di manifesti di partito non autorizzata - Responsabilità - Individuazione.

(Cass. Civ., Sez. I, 28 giugno 2006, n. 15000)

In tema di violazione dell'art. 23 del codice della strada, che sanziona l'affissione non autorizzata di manifesti pubblicitari lungo le strade, è tenuto al pagamento della sanzione, in solido con l'autore materiale della violazione, anche il partito politico proprietario dei manifesti e beneficiario della rela-tiva propaganda, tenuto conto che l'art. 6, primo e terzo comma, della legge n. 689 del 1981 individua nella proprietà del mezzo usato per la commissione della infrazione e nel rapporto oggettivo e funzionale della condotta tenuta con l'interesse ovvero gli scopi di una persona giuridica o di un ente di fatto, i titoli stessi della solidarietà del proprietario o di detti enti con l'autore della violazione, indipendentemente dalla identificazione della persona fisica che ha commesso materialmente la violazione. (Nella specie, la S.C.  ha confermato la decisione del Giudice di pace che aveva ritenuto in via presuntiva che il partito politico che aveva proposto opposizione avverso numerosi verbali di contestazione di violazioni dell'art. 23 del Codice della strada per affissione non autorizzata di manifesti pubblicitari in suo favore fosse il proprietario dei manifesti affissi, stabilendo che esso era tenuto al pagamento della sanzione per non aver fornito la prova di una condotta positiva dei suoi dirigenti o responsabili, volta ad impedire l'abusiva affissione di detti manifesti.
 

Mercoledì, 28 Giugno 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK