Martedì 10 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Esercitazione di guida - Veicolo adibito a scuola guida con doppi comandi

(Cass. Civ., Sez. III, 9 maggio 2011, n. 10121)

In tema di circolazione dei veicoli, all’interno della fattispecie astratta delineata dal legislatore nel terzo comma dell’art. 2054 cc., l’attribuzione della qualità di “proprietario” o di “conducente”, costituisce oggi di accertamento da parte del giudice del merito, censurabile per cassazione solo in presenza di vizi della motivazione. (Nella specie la S.C. ha confermato, la sentenza della corte di merito che, in relazione ad un sinistro stradale aveva ritenuto conducenti di un veicolo adibito a scuola guida e munito di doppi comandi sia l’allievo che l’istruttore).

Lunedì, 09 Maggio 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK