Giovedì 06 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su

Occorre comunque l'alcoltest
 

di Michele Leoni
Foto Coraggio - archivio Asaps

La Corte di Cassazione, con una recente sentenza (n. 15617 del 19.4.2011), sembra avere rivisto i suoi orientamenti precedenti in tema di prova dello stato di ebbrezza alla guida, segnando una svolta in senso “garantista”. Ha affermato la Corte che, per provare uno stato di alcoolica penalmente rilevante, occorre comunque una verifica tecnica, ossia il responso dell'alcoltest. Viceversa, le sole percezioni degli operatori di polizia, se pure di portata pregnante (alito vinoso, eloquio confuso, andatura barcollante) non sono sufficienti a integrare la prova di un fatto di natura penale, ma consentono unicamente di ritenere un'ebbrezza inferiore al tasso di 0,8, punibile esclusivamente in via amministrativa...

 

Leggi l'articolo

 

 

da Il Centauro n. 151

Mercoledì, 09 Novembre 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK