Giovedì 25 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Massime di giurisprudenza - Strade - Cartelli pubblicitari - Installazione lungo le. strade - Violazione dell’art. 23 c.s.

(Cass. Civ., Sez. I, 16 dicembre 2005, n. 27799)

In tema di violazione dell’art. 23 del codice della strada, che sanziona la collocazione lungo le strade di manifesti  o mezzi di propaganda in grado di ingenerare confusione con la segnaletica stradale ovvero di renderne più difficile la comprensione o di ridurne la visibilità, va ritenuto responsa­bile, insieme all’autore materiale della violazione, non im­porta se identificato o meno, anche il partito politico bene­ficiario della relativa propaganda, tenuto conto che l’art. 6 della legge n. 689 del 1981 considera obbligato in solido con l’autore della violazione la persona rivestita dell’autorità o incaricata della vigilanza nei suoi confronti, situazione che certamente si riscontra tra un partito politico ed i suoi asso­ciati o coloro che, comunque, ne eseguono le disposizioni.

© asaps.it
Lunedì, 14 Gennaio 2008
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK