Martedì 16 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su

Raccolta delle sentenze emesse dalla Corte Costituzionale, di Cassazione, Corte di Appello, Tribunali e giudici Monocratici

Sentenze e parere espressi dai vari organi giudicanti dello Stato

Giurisprudenza - Pubblicazione delle sentende emesse dai vari organi giursdizionali della Repubblica, come sle sentenze emesse dalla Corte Costituzionale, Corte di Cassazione, Corte di Assise d'Appello, Coorde d'Appello, Tribunale, giudice Monocratico Tar, Consiglio di stato - asaps.it

Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 220  
Condividi
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 219
Condividi
(ASAPS) Sono state rese pubbliche oggi le motivazioni con la sentenza nr. 88/2019 della Corte Costituzionale, che nello scorso febbraio aveva dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 222, comma 2, quarto per...
Condividi
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 218
Condividi
L’ente proprietario della strada deve risarcire i danni causati agli utenti in transito per l'assenza o  erronea manutenzione dei guard rail e barriere. È quanto stabilito dall’ordinanza 5726/19, pubblicata il...
Condividi
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 217
Condividi
05/02/2019 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, 18/01/2019 n. 1279)
Il trasportato è risarcito dalla compagnia del vettore, anche se l’impresa del responsabile non aderisce alla CARD. E' quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, Sez. III Civile, con l'ordinanza 18 gennaio 2019 ...
Condividi
I giudici hanno premiato la "particolare tenuità" del reato perché non ha fatto del male a nessuno e si è comportato bene
Un automobilista di 33 anni residente a Spresiano (Treviso) è stato assolto in via definitiva dopo essere stato beccato al volante con un tasso alcolico di 1.10 g/l, più del doppio del massimo consentito (0,50, e con lo 0,8...
Condividi
25/01/2019 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., SS.UU., sentenza 25/09/2018 n° 22753)
Le sorelle di un militare, deceduto in servizio durante una missione aerea, chiedono al Ministero della Difesa di essere riconosciute quali "superstiti di vittima del dovere", al fine di fruire dei benefici previsti dalla norma...
Condividi
22/01/2019 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, del 29 novembre 2018, n. 30939)
Il proprietario del veicolo ha il dovere di conoscere l’identità dei soggetti ai quali sia affidata la conduzione del mezzo, in difetto risponde della sanzione di cui all’art. 126 bis c. 2 Codice della Strada. Infatti,...
Condividi
>Giurisprudenza da il Centauro n. 216  
Condividi
Il suggerimento per uno studio dell’aggravante della guida in stato di ebrezza post incidente stradale, è quello fornito dalla Sentenza della Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza 03 luglio – 19 ottobre 2018, n...
Condividi
27/11/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Pen., sez. IV, del 19/10/2018, n. 47761)
  Gli accertamenti non invasivi diretti alla rilevazione del tasso alcolemico del conducente non necessitano del previo avvertimento della facoltà di avvalersi del difensore di fiducia o di ufficio. E' quanto emerge...
Condividi
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 215    
Condividi
08/11/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. III, del 04/10/2018, n. 24203)
  Non sussiste alcuna responsabilità dell’ufficiale giudiziario per un atto notificato tardivamente, in assenza dell’indicazione del termine entro cui notificare. E’ quanto precisato dalla Corte di Cassa...
Condividi
07/11/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, del 08/10/2018, n. 24689)
  La nullità conseguente al mancato avviso al conducente del veicolo, prima dell'alcoltest, della facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia, può essere tempestivamente dedotta sino al momento...
Condividi
La Cassazione rammenta che non è stabilita una distanza minima tra segnale e luogo di rilevamento. La distanza va valutata in relazione allo stato dei luoghi e alla visibilità dei conducenti
Valida la multa per eccesso di velocità anche se il segnale che avvisa della presenza dell'autovelox è posto a 400 metri dall'apparecchio. Infatti, non è stabilita una distanza minima che deve sussistere tra ...
Condividi
22/10/2018 Corte di Cassazione
(Cass. Civ., sez. II, del 26/09/2018, n. 22889)
I giudici di Piazza Cavour ritornano sulla questione multa tramite autovelox con l'ordinanza n. 22889 depositata il 26 settembre 2018. Gli Ermellini si sono pronunciati con ordinanza su di un ricorso presentato avverso una sentenza...
Condividi
a cura di Franco Corvino e Girolamo Simonato
>Giurisprudenza da il Centauro n. 214
Condividi
(Cass. Pen, sez. IV, sentenza 26 settembre 2018, n. 41907)
Pronunciandosi su un ricorso proposto avverso la sentenza con cui la Corte d’appello aveva confermato la sentenza di condanna per il reato di guida in stato di ebbrezza (tasso alcolemico 1,44 g/l), la Corte di Cassazione (sentenza ...
Condividi