Mercoledì 13 Dicembre 2017
area riservata
ASAPS.it su
Anche l’inosservanza del divieto di traino di rimorchi (riportato sulla carta di circolazione mediante la dicitura: «Il veicolo non è autorizzato al traino ai fini amministrativi») durante l’effettuazione di un trasporto di cose in conto proprio è sanzionata ai sensi dell’art. 46, commi 1 e 2, della Legge n. 298...
Condividi
06/Dicembre/2017
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
La Direttiva n. 2003/59/CE, del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 luglio 2003, ha subordinato al conseguimento di una qualificazione iniziale, e di una formazione periodica ogni 5 anni, lo svolgimento nell’ambito dei Paesi ...
Condividi
Ai sensi dell’art. 7, comma 2, del Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 286, ferma restando l’applicazione delle disposizioni di cui all’art. 26, commi 1 e 3, della Legge n. 298/74 nei confronti dei soggetti che ese...
Condividi
Le sanzioni amministrative previste dalla Legge n. 298/1974 (e, cioè, quelle di cui agli artt. 26, 27, 46, 46-bis, 46-ter e 47) sono applicate secondo la procedura della Legge 24 novembre 1981, n. 689 (1): per esse, a norma dell&r...
Condividi
Il trasporto di cose in conto proprio è sempre un trasporto specifico, limitato cioè alle sole merci attinenti all’attività economica svolta dall’impresa. All’indicazione del codice dell’attività economica segue, infatti, sulla licenza l’elencazione dei codici delle cose o classi di cose trasportabili in conto proprio per le quali la stessa è stata rilasciata...
Condividi
>VAI ALLA SCHEDA           Una utile tabella sintetica e schematica. (ASAPS)
Condividi
In deroga alle disposizioni relative all’effettuazione del periodo di riposo giornaliero, «in caso di multipresenza i conducenti devono aver effettuato un nuovo periodo di riposo giornaliero di almeno 9 ore nell’arco di...
Condividi
Ai sensi dell’art. 12, comma 5, del decreto legislativo n. 286/2005, così come modificato dall’art. 1, comma 5, del decreto legislativo n. 214/2008: «I conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di cose per cont...
Condividi
L’articolo 186-bis del Codice della Strada prescrive una specifica fattispecie di violazione che punisce determinate categorie di conducenti, più esposte a rischio di incidente stradale, che guidano dopo aver assunto bevande...
Condividi
L’art. 23 del Decreto Legislativo n. 286 del 2005 estende la disciplina (della «patente a punti») di cui all’articolo 126-bis del Codice della Strada anche alla qualificazione professionale di tipo CQC ed al certi...
Condividi
Per quanto riguarda la problematica del trasporto di persone con l’autocarro, il Ministero dell’Interno - Direzione Generale per l’Amministrazione Generale e per gli Affari del Personale - Ufficio Studi per l’Ammi...
Condividi
Il comma 8-bis dell’art. 179 del Codice della Strada prevede «in caso di incidente con danni a persone o cose provocato dal conducente di un veicolo dotato di tali dispositivi (e, cioè, di cronotachigrafo analogico o d...
Condividi
La qualificazione professionale di tipo CQC ha di regola una validità di 5 anni. A tale principio hanno fatto eccezione le qualificazioni professionali di tipo CQC riconosciute per diritti acquisiti che, come è noto, sono scadute i...
Condividi
Pur in mancanza - al momento - di un formale parere ministeriale in materia, si ritiene che la sanzione di cui all’art. 116, commi 16 e 18, CdS  possa essere applicata anche in caso di guida con CQC o CAP di tipo KB sospesi di...
Condividi
Problemi interpretativi si pongono nel caso di un complesso veicolare composto da un autoveicolo italiano e da un veicolo rimorchiato estero (1) con il quale un vettore con sede nel nostro Paese disponga l’esecuzione di un autonomo...
Condividi
La normativa di riferimento che dal 4 dicembre 2011 disciplina l’autotrasporto di persone in ambito comunitario è contenuta nel Regolamento (CE) n. 1073/2009 del 21 ottobre 2009, che a decorrere da tale data ha abrogato il R...
Condividi
>Leggi la scheda
>Leggi la scheda       Una utile scheda con tutte le regole sulla sistemazione e trasporto del carico sui veicoli. (ASAPS)
Condividi
Per quanto riguarda le «modifiche in materia di scadenza della validità delle CQC ottenute per documentazione», con la circolare prot. n. 20630 del 7 agosto 2013 (parte A) il Ministero delle Infrastrutture e dei Traspo...
Condividi
L’art. 4, lettera h), del Regolamento (CE) n. 561/2006 definisce il «periodo di riposo settimanale» come quel «periodo settimanale durante il quale il conducente può disporre liberamente del suo tempo e des...
Condividi
>LEGGI LA SCHEDA         Un’altra preziosa scheda per i nostri soci. Tutto quello che c’è da sapere su (luci  d’ingombro, catadiottri posteriori...
Condividi

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK