Sabato 18 Maggio 2024
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 10/03/2011

16° Convegno Nazionale della Polizia Locale - Strepitosa sessione Asaps nel ricordo di Maria Teresa

{foto5c}

{foto3c}

Alcuni momenti della sessione speciale Asaps

(Asaps) LA SPEZIA 5 marzo 2011 - Il 2011 si è aperto con non poche novità legislative, soprattutto in materia di patenti di guida attesa la scadenza del 19 gennaio 2011 entro la quale doveva avvenire il recepimento della terza direttiva Comunitaria sulle patenti di guida, la 2006/126/CE, che nel panorama dei 27 ed a livello dello S.E.E. segna una pietra miliare in quella che sarà la strada, ancora lunga, che porterà all’adozione da parte di tutti i trenta paesi che formano lo Spazio Economico Europeo di un unico modello di patente di guida.

In un contesto come questo, l’ormai comprovata lungimiranza della squadra Asaps ha fatto nuovamente centro, proponendo alla platea di oltre 600 partecipanti giunti da tutt’Italia una sessione speciale che ha sviscerato dubbi ed incertezze su un settore in piena evoluzione e ricco di novità come quello della patente di guida europea.

Una sessione speciale che, di comune accordo con l’organizzazione dell’evento, e su suggerimento del Comandante Alberto Pagliai e del Commissario Andrea Bassi, da sempre anima della manifestazione, è stata dedicata quest’anno ad una vittima del dovere: il Sovrintendente della Polizia di Stato Maria Teresa Marcocci, caduta nell’ambito del servizio d’istituto la notte del 8 dicembre 2010 mentre era intenta a rilevare un incidente stradale su una provinciale dello spezzino. Una dedica questa che suggella, semmai ve ne fosse stato bisogno, lo stretto rapporto di affetto ed amicizia che lega l’Asaps e la Polizia Stradale del capoluogo ligure al Comando della Polizia Municipale della Spezia.

Nell’occasione alla presenza del Signor Prefetto della Spezia Forlani il Presidente Giordano Biserni, in un simbolico abbraccio, ha consegnato alla famiglia di Maria Teresa ed al Dirigente della Sezione Polizia Stradale una raccolta di messaggi di cordoglio giunti da tutt’Italia al sodalizio in ricordo del caduto.

Nel momento della memoria, un lacrima ha solcato il viso dei presenti… un fragoroso applauso indirizzato a tutti caduti in servizio ci ha quindi ricondotto alla cruda realtà…

31794
{foto4c}

Alcuni momenti della sessione speciale Asaps

La kermesse spezzina, magistralmente e sapientemente organizzata dal Comando di Polizia Municipale della Spezia in stretta collaborazione con il Gruppo Maggioli, si è dimostrata essere ancora una volta una manifestazione d’eccezione, con relatori di comprovata fama che potremmo azzardare a definire come gli amici del convegno spezzino e di Asaps, data la loro consolidata presenza che apre l’anno nel mondo della formazione per le polizie locali d’Italia.

Interventi di prim’ordine che hanno tenuto “inchiodati” in sala gli oltre seicento partecipanti giunti da tutt’Italia per tutta la durata della sessione i quali hanno così avuto modo di approfondire tutti i temi legati alla legislazione comunitaria in materia di patenti di guida.

Prima relazione quella di Luca Monteverde, Pubblico Ministero presso l’Ufficio di Procura spezzino che ha illustrato la complessa ed articolata materia afferente i delitti contro la fede pubblica indirizzando specificamente il proprio intervento con esempi pratici relativamente ai temi della sessione.

Quindi Gianluca Fazzolari, Ispettore Capo della Polizia di Stato, che ha riassunto trent’anni di patente comunitaria partendo dalla prima direttiva la 80/1236/CEE per giungere all’impianto legislativo in fase di recepimento della direttiva 2006/126/CE, con particolari riferimenti alle convenzioni internazionali in materia di circolazione stradale.

Giuseppe Carmagnini, Ufficiale della P.M. di Prato, noto autore ed esperto in materia di diritto della circolazione, ha raccolto il testimone e con l’esperienza che solo un esperto in materia può trasmettere è riuscito a illustrare all’uditorio le novità e le modifiche in materia di patente di guida alla luce del prossimo decreto di recepimento dell’articolato comunitario.

Ad una vecchia conoscenza di Asaps e del Convegno spezzino, l’eclettico Raffaele Chianca, è toccato chiudere il lavori con una relazione in cui, con effetti speciali, ancora una volta ha stupito l’uditorio andando a descrivere le peculiarità in ordine alla misure di sicurezza presenti nelle patenti di guida emesse in Europa in conformità a tutte le direttive succedutesi nel corso di questi trent’anni.

Come di consueto un ringraziamento è rivolto alla segreteria organizzativa Asaps composta da Stefano Bravi, responsabile degli eventi, Antonio Vernia, instancabile ed insostituibile Consigliere Nazionale, e da Anna Maria Pizzuti, funzionario della Polizia Municipale di Roma. Doveroso ringraziare tutta l’organizzazione del Gruppo Maggioli e del Corpo di Polizia Municipale della Spezia che, ancora una volta, hanno reso possibile il realizzarsi di una indiscussa due giorni della formazione.

Adesso è giunta l’ora di spegnere i riflettori su questa strepitosa sedicesima edizione del convegno spezzino, con l’auspicio di incontrarvi nuovamente con lo stesso entusiasmo e sempre più numerosi. Arrivederci! (Asaps)

© asaps.it
Giovedì, 10 Marzo 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK