Mercoledì 12 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su
La puntuale analisi della sinistrosità italiana che ASAPS effettua ogni giorno, in tempo reale, ci restituisce uno spaccato oggettivamente poco edificante della sicurezza sulle nostre strade. La categoria che se la passa peggio è quella dei motociclisti, ma mentre nello Stivale si cerca di mediare su tutto, perdendo tempo, credibilità...
Condividi
24/Aprile/2024
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
>Leggi l'articolo da il Centauro n. 264
Condividi
Il DDL 1435 recante “Interventi in materia di sicurezza stradale e delega per la revisione del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285”, attraverso l’articolo 1 si prefigge di modificar...
Condividi
Il comma 2-bis dell’art. 117, del Codice della Strada “Limitazioni nella guida” prescrive che “Ai titolari di patente di guida di categoria B, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di aut...
Condividi
A seguito dei gravissimi episodi compiuti da minori avvenuti nel periodo estivo in contesti degradati del territorio nazionale, e segnatamente di quelli avvenuti nel centro sportivo ex Delphinia del Comune di Caivano, il governo ha varat...
Condividi
Gli oneri in capo agli Enti gestori delle strade per garantire la sicurezza degli utenti
Capita non di rado di assistere a sinistri stradali che vedono, loro malgrado, coinvolti alberi di grandi dimensioni, posti a dimora lungo i lati di diverse strade: spesso si tratta di piantumazioni risalenti a diverse decine di anni add...
Condividi
Sollecitato da alcuni quesiti formulati nel corso di recenti incontri di formazione in materia di patenti di guida estere, prima che il futuro cancelli per sempre il passato, mi è sembrato il caso di scrivere qualcosa sul “s...
Condividi
Le competizioni ciclistiche in Italia rappresentano uno degli eventi sportivi fra i più amati e seguiti nel paese. Contrariamente a quanto comunemente si pensi, le competizioni ciclistiche hanno un significativo riscontro, ad un l...
Condividi
“facili all’ira sopra la terra siamo noi stirpi umane” Omero Ultimamente mi è capitato di essere testimone, e in una certa misura coinvolto, di due episodi interessanti. Si è trattato di piccoli even...
Condividi
Premessa - Come noto, il ‘movimento’ dell’arma al di fuori della propria abitazione (inteso come il luogo in cui si svolge la vita familiare) o delle appartenenze di essa (ovvero quei luoghi destinati in modo durevole a...
Condividi
Il dibattito sui limiti di velocità a 30 chilometri orari nelle aree urbane può sensibilizzare e creare ritorni positivi ma deve vedere unità di intenti e promuovere sinergie positive nel più generale disegno di far crescere la sicurezza sulle strade
Il confronto sulla estensione delle zone a velocità limitata ai 30 chilometri orari nei centri urbani, da Bologna ad altre città, può nascondere il rischio di monopolizzare e forse banalizzare ogni questione sulla si...
Condividi
La novella della L. n. 206/2023 - “Disposizioni organiche per la selezione, promozione e tutela del Made in Italy”
Quando la valutazione AAA (c.d. tripla A) era, per i consumatori, ancora un’illustre sconosciuta, come pure le agenzie di rating (Standard & Poor’s, Moody’s e Fitch, le più note) che giudicano l’affidab...
Condividi
Il 28 dicembre scorso è scattato l’obbligo di assicurare tutti i veicoli, indipendentemente che circolino o meno e che siano conservati in strada o in un’area privata; anche fosse un box chiuso. Ma la formulazione della legge lascia in dubbio tantissimi casi: basterà togliere le ruote per essere esentati dall’obbligo?
Con il Decreto Legislativo 184 del 13/12/2023 l’Italia ha recepito la Direttiva Europea 2118 del 2021, che impone l’assicurazione RCAuto per tutti i veicoli, indipendentemente se circolino o meno. La chiave è nell&rsqu...
Condividi
Pagine: 1