Mercoledì 29 Giugno 2022
area riservata
ASAPS.it su

Rosa Bertuzzi - Ambienterosa

Rosa Bertuzzi - Ambienterosa
Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK
23/06/2022 TAR Regionali , Articoli
(TAR Sicilia (PA) Sez. II n. 380 del 2 febbraio 2022)
La cd. valutazione ambientale strategica (VAS) è la valutazione delle conseguenze ambientali di piani e programmi al fine ultimo di assicurare lo sviluppo sostenibile di un territorio sotto il profilo ambientale, procedura finaliz...
Condividi
(Cass. Pen. Sez. III, n. 9762 del 22 Marzo 2022)
In tema di illecita gestione dei rifiuti, al fine di evitare la confisca obbligatoria del mezzo di trasporto prevista per il trasporto in assenza di valido titolo abilitativo dall’art. 259, comma secondo, d.lgs. 152/06, incombe al ...
Condividi
20/06/2022 TAR Regionali , Articoli
(T.A.R. Piemonte n. 151 del 27 Febbraio 2022 )
E’ stato rinvenuto fluff prodotto dalla demolizione di veicoli presente a partire da una quota pari a 0.5 mt dal piano di campagna e sino almeno ad una profondità di 1,2 mt, senza tuttavia poter esattamente individuare la ba...
Condividi
(Cass. Pen. Sez. III, n.9758 del 22 Marzo 2022)
In tema di gestione di rifiuti, il regime derogatorio della parte quarta del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152, previsto dall'art. 185 del medesimo decreto opera solo per gli ‘sfalci e potature’ riutilizzati in agricoltura, in...
Condividi
(Cass. Pen. n. 7286 del 02 Marzo 2022)
Muovendo dalla sostanziale analogia della procedura estintiva di cui all’art. 318-bis d.lgs. 152/6 con le disposizioni che regolano la procedura di estinzione delle contravvenzioni in materia di sicurezza ed igiene del lavoro (d.lg...
Condividi
03/06/2022 Corte di Cassazione
(Cass. Civ. n. 9621 del 24 Marzo 2022)
Il Comune è l’ente preposto alla gestione del fenomeno del randagismo (obblighi di “accoglienza” dei cani vaganti in strutture a ciò destinate) mentre il servizio di recupero dei cani randagi grava sulle A...
Condividi
26/05/2022 TAR Regionali , Articoli
(TAR Veneto Sez. II n. 193 del 31 gennaio 2022)
La disciplina statale dell’autorizzazione agli scarichi è prevista dall’art. 124 D.Lgs. 152/06, che al comma 12, in relazione agli interventi di ampliamento di stabilimenti già autorizzati, stabilisce che, ove d...
Condividi
20/05/2022 Consiglio di Stato
(Consiglio di Stato Sez. IV n. 490 del 25 gennaio 2022)
Riguardo al concetto di “presenza di sostanze pericolose” rilevante ai fini della applicabilità o meno della disciplina Seveso, considerato che non possono prendersi a riferimento i soli quantitativi di sostanze perico...
Condividi
(Cass.Sez.III n. 9758 del 22 Marzo 2022 CC 3 Feb 2022)
In tema di gestione di rifiuti, il regime derogatorio della parte quarta del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152, previsto dall'art. 185 del medesimo decreto opera solo per gli ‘sfalci e potature’ riutilizzati in agricoltura, in...
Condividi
06/05/2022 Articoli
Con l’approvazione del Decreto Legge n. 146/2021 e con la sua conversione tramite la Legge 215/2021, sono state apportate importanti modifiche al Titolo I del Testo Unico sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro, ovvero il D.Lgs. 81/20...
Condividi
(Consiglio di Stato Sez. IV n. 767 del 3 febbraio 2022)
Con riferimento alle coperture di fabbricati con materiali contenenti amianto, vengono in rilievo esclusivamente le norme riguardanti la cessazione dell’impiego dell’amianto, dovendosi ritenere che la copertura di un fabbrica...
Condividi
22/04/2022 Articoli
La circolare del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, dal titolo “Riforma del terzo settore: elementi professionali e criticità applicative” da ultimo modificata nell’agosto 2021, ...
Condividi
(Cass. Sez. III n. 3952 del 4 febbraio 2022)
Risponde del reato di disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone il gestore di un pubblico esercizio che non impedisca i continui schiamazzi provocati dagli avventori in sosta davanti al locale anche nelle ore notturne, essend...
Condividi
Gli obblighi/diritti del custode giudiziario Dalla qualifica di rifiuto pericoloso all’End of Waste L’originario veicolo, poi divenuto un VFU – rifiuto speciale pericoloso -, dopo la bonifica cessa di essere un rifiuto, può essere commercializzato (da non dimenticare il pagamento delle spese di custodia a favore della depositeria giudiziaria)
La recente sentenza della Corte di Cassazione Sez. III penale n. 15302 del 23 aprile 2021, torna a parlare della qualifica di rifiuto per i veicoli fuori uso, ed in particolare sulla loro diversa caratterizzazione come rifiuti pericolosi...
Condividi
(Consiglio di Stato. Sentenza n. 8402 del 16 dicembre 2021)
L’intero sistema della gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio può leggersi come caratterizzato da una obbligatorietà per così dire a carattere residuale dei consorzi nazionali in mancanza di ini...
Condividi
La Legge Costituzionale 11 febbraio 2022 n. 1 ha modificato gli articoli 9 e 41 della Costituzione della Repubblica Italiana, inserendo la tutela dell’ambiente tra i principi fondamentali dell’ordinamento. In particolare l&rs...
Condividi
14/03/2022 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. Sez. III - sentenza n. 5146 del 14 febbraio 2022)
Confermata in Cassazione la condanna per il reato di cui all’art. 256-bis del D.Lgs. 152/2006 (“Combustione illecita di rifiuti”). L’imputato aveva prima abbandonato i rifiuti provenienti dalla propria attivit&agr...
Condividi
10/03/2022 TAR Regionali , Articoli
(T.A.R. Sicilia (Palermo). Sentenza n. 3331 del 01 dicembre 2021)
L’art. 29-decies, comma 9, d.lgs. 152/06 prevede una gradualità nell’adozione delle misure di ripristino (“secondo la gravità delle infrazioni”) ed infatti la revoca dell’autorizzazione è...
Condividi
(Consiglio di Stato. Sentenza n. 8546 del 23 dicembre 2021)
Il concetto di inquinamento e quello di bonifica sono strettamente correlati e interdipendenti ma distinti da quello di rifiuto; infatti, ai sensi dell’art. 239, comma 2, lettera a), del d. lgs. 152/2006 la disciplina delle bonific...
Condividi
22/02/2022 Corte di Cassazione
(Cass. Pen. Sentenza n. 2234 del 20 gennaio 2022)
Qualora dal tenore letterale del capo di imputazione, in cui viene contestato ad una persona giuridica il reato di cui all’art. 25-undecies D.lvo 231/2001, in relazione all’ipotesi di cui all’art. 256, comma 1, lett. b)...
Condividi