Martedì 31 Gennaio 2023
area riservata
ASAPS.it su

Rider investito e ucciso a Roma: il giovane che lo ha travolto positivo al test della droga

La tragedia martedì notte nel quartiere di Tomba di Nerone. L'autista della Fiat 500 è stato arrestato

Un rider indiano di 28 anni è stato travolto e ucciso da un ragazzo di 22 anni al volante di una Fiat 500, nel quadrante nord di Roma. Muralidharan Abhishek, il nome della vittima, era a bordo di uno motorino Honda e stava lavorando.

L'incidente, secondo quanto si è appreso, è avvenuto nella notte di mercoledì 14 dicembre in via Santi Cosma e Damiano, nella zona di Tomba di Nerone. Sul posto gli agenti del XIV gruppo Monte Mario della polizia locale di Roma capitale e il personale del 118. 

Il conducente dell'auto è risultato positivo agli stupefacenti ed è stato arrestato. È accusato di omicidio stradale. La sua posizione è al vaglio della magistratura. Oggi, invece, il medico legale riceverà l'incarico da parte del sostituto procuratore per effettuare autopsia all'ospedale Gemelli. La polizia locale lavora per ricostruire l'esatta dinamica del sinistro.

Il cordoglio del sindacato 

Marino Masucci, della Fit-Cisl del Lazio, e Paolo Cerminara, della Fit-Cisl del Lazio hanno espresso cordoglio per la morte di Muralidharan Abhishek: "Esprimiamo cordoglio e dolore per l’ennesima tragedia avvenuta martedì scorso, quando un rider ha perso la vita mentre lavorava a Roma. Vogliamo far arrivare il nostro abbraccio alla famiglia e rompere ogni forma di silenzio su tragedie di questo tipo".

I sindacalisti aggiungono che "in attesa che sia chiarita la dinamica di quanto è avvenuto, ribadiamo con forza e vigore che va fatto tutto il possibile per garantire la sicurezza stradale e di ogni lavoratore, a partire da quella di persone che sono attive in strada, in diversi orari, in diverse condizioni meteo e in condizioni di solitudine. Nessuna azione, nessun gesto, nessuna misura deve restare intentata per fare in modo che la strada sia un luogo sicuro, e per tutelare l’incolumità di ogni lavoratore".

da romatoday.it


 

 

Un altro gravissimo Omicidio stradale. Nel 2019 l'Osservatorio ASAPS aveva registrato 30 incidenti significativi con coinvolti dei raider. 17 in bicicletta e 13 su ciclomotore o motociclo. 4 i decessi, 6 le prognosi riservate, 20 i feriti.

Venerdì, 16 Dicembre 2022
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK