Lunedì 25 Marzo 2019
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 06/03/2019

di Luigi Altamura*
VIDEOSORVEGLIANZA IN ISTITUTI SCOLASTICI E STRUTTURE SOCIO-SANITARIE E MISURE A TUTELA DI MINORI E ANZIANI: PROSEGUONO I LAVORI PARLAMENTARI

Proseguono i lavori in Commissione Affari Costituzionali al Senato per il DDL nr. 897 ed altri aventi ad oggetto "Misure per prevenire e contrastare condotte di maltrattamento o di abuso, anche di natura psicologica, in danno dei minori nei servizi educativi per l'infanzia e nelle scuole dell'infanzia e delle persone ospitate nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e persone con disabilità e deleghe al Governo in materia di formazione del personale e di strutture a ciclo residenziale e semiresidenziale". E' stato definito un testo unificato da adottare quale base per il seguito dell'esame.

Nel testo sono stati recepiti gli spunti di riflessione emersi nel corso delle audizioni informali, come anche i rilievi proposti durante il dibattito in Commissione, tenendo altresì conto dei disegni di legge all'esame della Commissione sull'argomento.
Vi è un significativo incremento della dotazione finanziaria del provvedimento, che passa da 15 a 126 milioni di euro, grazie anche alla disponibilità e collaborazione degli esponenti della maggioranza. Ciò consentirà di erogare incentivi adeguati per l'installazione di sistemi di videosorveglianza, da destinare alle strutture sia pubbliche che private.

E' stata prevista una delega al Governo per la revisione della normativa per il rilascio delle autorizzazioni all'esercizio dell'attività per le strutture a ciclo residenziale e semiresidenziale, prevedendo ulteriori requisiti specifici soprattutto per le comunità di tipo familiare, ospitate in abitazioni civili, nonché un adeguato sistema di ispezioni e controlli e una efficace selezione del personale.
Si introduce il reato di maltrattamento, percosse e lesioni in danno di persone ricoverate presso strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-educative, con inasprimento della pena già prevista per i reati di maltrattamenti contro familiari o conviventi, percosse e lesioni personali, di cui - rispettivamente - agli articoli 572, 581 e 582 del codice penale.

I senatori intendono contrastare efficacemente il fenomeno dei maltrattamenti e abusi in danno di minori, anziani e disabili, non soltanto con l'installazione di sistemi di videosorveglianza, ma anche accentuando la prevenzione, attraverso un'adeguata formazione del personale e un piano di ispezioni e controlli accurati.
E' stato fissato per le ore 15 di giovedì 7 marzo il termine per la presentazione di emendamenti, da riferire al testo unificato proposto dalla relatrice, che s'intende adottato come testo base per il seguito dell'esame.


>in allegato il testo della Commissione Affari Costituzionale del Senato


*Comandante Corpo Polizia Municipale di Verona
Dirigente Unità Organizzativa Protezione Civile Comune di Verona

 

 

Mercoledì, 06 Marzo 2019
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK