Sabato 23 Marzo 2019
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 24/12/2018

di Luigi Altamura*
SESSIONE DI BILANCIO: NEL TESTO APPROVATO AL SENATO NOVITA' PER IL CODICE DELLA STRADA E PER LA LOTTA CONTRO L'INDEBITO UTILIZZO DEI PASS DISABILI

(ASAPS) Con 167 voti favorevoli, 78 voti contrari e 3 astensioni, l'Assemblea di Palazzo Madama, nella seduta di sabato 22 dicembre, ha rinnovato la fiducia al Governo, approvando il c.d.maxiemendamento, interamente sostitutivo dell'articolo 1 del disegno di legge di bilancio 2019 (A.S. n. 981). L'Aula ha poi approvato la seconda Nota di variazioni presentata dal Governo e ha proceduto alla votazione finale del ddl, che torna alla Camera per la terza lettura. Dovrà essere approvato entro il 31 dicembre, per entrare in vigore dal 1. Gennaio 2019.
Abbiamo avuto la possibilità di leggere il lunghissimo testo del maxiemendamento, dove vengono modificate norme del codice della strada e introdotte novità per la tutela dei disabili.

Partiamo dal comma nr. 61: "al fine di sostenere la diffusione della micromobilità elettrica e promuovere l'utilizzo di mezzi di trasporto innovativi e sostenibili, nelle citta è autorizzata la sperimentazione della circolazione su strada di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica,  quali segway, hoverboard e monopattini. A tal fine, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, con decreto del Ministro delle infrastrutture e trasporti sono definiti le modalità di attuazionee gli strumenti operativi della sperimentazione. " In pratica si tentano di introdurre nel codice della strada nuovi veicoli, oggi fuorilegge, spesso utilizzati nelle grandi città per ridurre i tempi di spostamento. Entro gennaio 2019 dovrà essere pubblicato il decreto attuativo,  ma poco si comprende come sarà attuata la sperimentazione,  se solo in alcune città (termine questo che farebbe escludere i piccoli centri urbani, dove invece una sperimentazione potrebbe avere maggiore efficacia) o solo in alcuni ambiti ben definiti (utilizzo ad esempio solo in strade quartierali o indicate nel decreto). I tempi per l'introduzione definitiva dei nuovi veicoli nel codice della strada appaiono perciò lunghi.

Novità all'articolo 7 del codice della strada, quando si parla di zone a traffico limitato e aree pedonali urbane. Con il comma 61-bis della legge di bilancio, viene introdotto il comma 9-bis "nel delimitare le zone di cui al comma 9 i Comuni consentono, in ogni caso, l'accesso libero a tali zone, ai veicoli a propulsione elettrica o ibrida". Si annunciano perciò tempi duri per i residenti nelle oltre duecento zone a traffico limitato oggi esistenti in Italia e autorizzate dal Ministero dei trasporti e infrastrutture, dove l'accesso a decine di migliaia di auto elettriche o ibride dovrà essere sempre consentito. Fino ad oggi, era una possibilità riconosciuta alle Amministrazioni comunali che decidevano con apposita delibera di Giunta, che da gennaio 2019 però dovrà prevedere questa possibilità come quella riconosciuta ad altre categorie di utenti.

Al comma 255-quater novità in materia di utilizzo dei permessi riservati ai disabili e per contrastarne l'uso indebito con nuove iniziative,  visti i quotidiani abusi da nord a sud in Italia. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e trasporti,  di concerto con il Ministro per la famiglia e la disabilità,  il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro dell'Interno,  previa intesa in sede di Conferenza unificata, sentito l'Automobil Club d'Italia e le associazioni delle persone con disabilità più rappresentative a livello nazionale,  sono definite annualmente gli interventi finalizzati alla prevenzione dell'uso indebito dell'autorizzazione del pass disabile, nonché per l'innovazione tecnologica delle strutture, contrassegno e segnaletica per la mobilità delle persone con disabilità.  Sarà infatti istituito un apposito Fondo al Mit per tale scopo. Sarebbe perciò auspicabile finalmente,  nel pieno rispetto delle normative in materia di privacy, istituire la banca-dati nazionale dei pass disabili, magari collegata con la nuova ANPR (Anagrafe nazionale della popolazione residente) per scoprire i tanti furbetti che oggi utilizzano permessi intestati a deceduti da anni, a discapito dei veri disabili.  ASAPS ti aggiorna sempre in tempo reale. Sostieni l’Associazione con la tua adesione.

*Comandante Corpo Polizia Municipale di Verona


Ecco un altro tempestivo aggiornamento sulle modifiche al CdS in arrivo con la legge di Bilancio. Le troverete tutte nel Prontuario del CdS  omaggio per i soci ASAPS 2019 e nel CdS on line de La Tribuna omaggio per gli associati.
ASAPS ti informa sempre in tempo reale. Sostieni l’Associazione con la tua adesione per mantenere viva questa voce.

 

Lunedì, 24 Dicembre 2018
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK