Martedì 21 Novembre 2017
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 10/09/2017

di Luigi Altamura*
Polizie Locali: pubblicato il decreto del Ministro dell'Interno per l'equo indennizzo e il rimborso delle spese di degenza per causa di servizio.

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale nr. 211 di sabato 9 settembre il Decreto del Ministero dell'Interno del 4 settembre 2017, di concerto con il Ministero dell'Economia e Finanze. Si conclude così un lungo percorso che aveva prima tolto e poi ripristinato due importanti istituti economico amministrativi per il riconoscimento anche per il personale delle Polizie Locali dell'equo indennizzo e del rimborso spese per la degenza dovuta a causa di servizio. Manca ancora da ripristinare la pensione privilegiata, come per le Forze di Polizia ex art. 16 della Legge nr. 121/1981. Il comma 2-ter, dell’articolo  7 del  decreto legge  n. 14 del  20 febbraio 2017, convertito  con modificazioni dalla legge 18  aprile 2017 n. 48  (G.U. n. 93 del 21/4/2017) disponeva testualmente:  “Al personale  della polizia locale  si applicano  gli  istituti dell'equo indennizzo e del rimborso delle  spese  di degenza  per causa  di servizio.  Agli oneri derivanti dal  primo periodo   del  presente comma,  valutati in 2.500.000 euro  annui a decorrere  dall'anno 2017,si provvede mediante corrispondente  riduzione della  dotazione  del Fondo  per  interventi  strutturali  di   politica   economica di  cui all'art. 10, comma  5, del decreto-legge 29   novembre  2004, n. 282, convertito, con modificazioni, dalla legge  27 dicembre  2004, n.  307. Entro  centoventi  giorni  dalla  data  di entrata in  vigore della  legge  di conversione  del  presente  decreto,  con  decreto   del  Ministro dell'interno, di concerto con  il  Ministro   dell'economia e delle finanze, sentita la  Conferenza    Stato-città ed   autonomie   locali,  vengono stabiliti i criteri e le modalità di  rimborso delle spese  sostenute dai  comuni per la  corresponsione dei  benefici  di  cui al  presente comma". E il decreto appena pubblicato descrive in modo dettagliato modalità e criteri che i comuni dovranno seguire, con riferimento allo scorso 22 aprile e alle spese sostenute per il personale delle Polizie Locali dovute a cause di servizio. All'art. 1 vengono descritti l'equo indennizzo - quale perdita dell'integrità fisica riconosciuta dipendente da causa di servizio dall'art. 68 del testo unico approvato con DPR del 10 gennaio 1958, n. 3 - e le spese di degenza per causa di servizio - cioè le spese per ricoveri in istituti sanitari pubblici o privati convenzionati, conseguenti a ferite o lesioni riportate nell'espletamento di servizi di polizia o di soccorso pubblico, ovvero nell'espletamento di attività operative o addestrative riconosciute dipendenti da causa di servizio. Sono escluse le spese per cure balneo-termali, idropiniche e inalatorie. I comuni potranno presentare i rimborsi per le spese sostenute dallo scorso 22 aprile secondo un modello allegato al decreto e con le procedure telematiche indicate. La spesa annuale prevista dallo Stato è di 2.500.000 euro, mentre per i comuni che dovessero presentare un andamento della spesa particolarmente elevato, il Ministero dell'Interno potrà avviare ispezioni con gli Ispettori dei servizi ispettivi di finanza pubblica dell'Ispettorato Generale di finanza del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato. Rimangono aperte due questioni,  la reintroduzione della pensione privilegiata (il Parlamento non l'approvò!!!), e l'assenza delle medesime tutele per il personale delle Polizie Provinciali. E i fatti di Budrio dovrebbe aver lanciato un messaggio alla politica.
In allegato il decreto e il modello per il rimborso da parte dei comuni.

* Comandante della Polizia Municipale di Verona.


> Leggi il testo del Decreto Interministeriale

> Fac-simile di richiesta del contributo da parte del comune



Si conclude così un lungo percorso che aveva prima tolto e poi ripristinato due importanti istituti economico amministrativi per il riconoscimento anche per il personale delle Polizie Locali dell'equo indennizzo e del rimborso spese per la degenza dovuta a causa di servizio. Manca ancora da ripristinare la pensione privilegiata, come per le Forze di Polizia ex art. 16 della Legge nr. 121/1981. Rimangono aperte due questioni,  la reintroduzione della pensione privilegiata (il Parlamento non l'approvò!!!), e l'assenza delle medesime tutele per il personale delle Polizie Provinciali. E i fatti di Budrio dovrebbe aver lanciato un messaggio alla politica. ASAPS vi informa sempre in tempo reale. (ASAPS)

Domenica, 10 Settembre 2017
stampa
Tag: Articoli.
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK