Martedì 16 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su

di Massimo Santucci*
Una capitale senza mobilità

Nonostante campagne sulla sicurezza stradale e tanti buoni propositi a Roma si continua a morire sulle strade e manca un progetto di mobilità
Foto da alvolante.it

Nel giro di pochi giorni sono tre i pedoni investiti e uccisi a Roma. Una vittima stava attraversando la strada nelle vicinanze del Teatro Marcello, a pochi passi dalla centralissima piazza Venezia.
Non si spegne il ricordo della tragica morte di Francesco Valdiserri, investito a 18 anni su un marciapiede della Cristoforo Colombo da una macchina guidata da una ragazza condannata poi per omicidio stradale.
Sono 48 le vittime investite dall’inizio dell’anno nell’area di Roma, 61 nel Lazio: un tragico primato a livello nazionale.
E ancora, la morte di un bimbo nella vettura guidata dalla mamma nel quartiere di Casal Palocco causata dalla scontro con un’altra auto nella quale alcuni giovani correvano ad alta velocità riprendendosi col cellulare.
Poi ciclisti, motociclisti, altri pedoni, incidenti continui in un contesto della mobilità romana che non riesce ad abbandonare l’auto privata, usata per qualsiasi spostamento, con un trasporto pubblico di fatto insufficiente e penalizzato...

>Leggi l'articolo

da il Centauro n. 261


Quel problema mai risolto dei minimi parametri della mobilità a Roma. Un articolo di Massimo Santucci Giornalista pubblicista già direttore di Polizia Moderna. Da il Centauro n. 261. (ASAPS)

 

 


 

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

Martedì, 02 Gennaio 2024
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK