Giovedì 18 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 08/08/2023

Veicoli intestati a "prestanomi" coperti da assicurazione RC-auto: ora indaga l'IVASS
a cura Ufficio Studi ASAPS

Foto da ANSA

 

La dura lotta agli intestatari fittizi di veicoli, poi utilizzati per commettere molti reati come quelli contro il patrimonio, oppure protagonisti di molti episodi di pirateria stradale, vede finalmente la scesa in campo dell'IVASS, l'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni. Grazie all'instancabile lavoro della Procura della Repubblica di Milano e dell'Ufficio Intestazioni Fittizie guidato dall'Arma Carabinieri, l'IVASS ha appena divulgato una importante circolare diretta alle compagnie assicurative che attiva una analisi sui veicoli che hanno un " Documento unico non valido per la circolazione "; chiede i chiarimenti alle compagnie assicurative che dovranno inviare i dati su questi veicoli, comunicandone il numero di contratti esaminati, le irregolarità accertate e gli eventuali intermediari interessati, nonché le misure poste in essere nei confronti della rete di vendita e per ripristinare la regolarità dei contratti. In sede di stipulazione di un contratto di R.C. auto, occultare o non dichiarare che il veicolo a cui l’assicurazione si riferisce è stato oggetto di “mini voltura” integra una dichiarazione inesatta, ovvero una reticenza entrambe dolose (ex art. 1892 c.c..), finalizzate all’elusione del regolare adempimento dell’obbligo assicurativo. La descritta condotta presenta, peraltro, altri aspetti di illegittimità, integrando la violazione dell’art. 98 C.d.S. e la violazione della disciplina sui benefici fiscali di cui si è avvalso l’operatore commerciale relativamente all’IPT (all’art. 56, comma 6 del D.Lgs. 446/1997) e alla tassa automobilistica. Con sempre maggiore frequenza, IVASS riceve infatti, da parte delle Forze dell’Ordine addette ai controlli su strada, segnalazioni per contratti R.C. auto emessi in relazione a veicoli dotati di un Documento Unico recante la dicitura «Documento non valido per la circolazione». Inoltre, sono state anche riscontate emissioni di contratti di R.C. auto a fronte di DU con la suddetta dicitura grossolanamente cancellata, ricoperta o abrasa. Entro il 30 novembre IVASS attende i dati dalle singole compagnie. 

 

>Leggi la lettera dell'IVASS

 


Finalmente si tenta di andare un po' più a fondo su questo problema. (ASAPS)

 

 

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

E PER ISCRIVERTI ALL'ASAPS

 

Martedì, 08 Agosto 2023
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK