Giovedì 18 Aprile 2024
area riservata
ASAPS.it su

Incidente a Casal Palocco a Roma: Suv di youtuber travolge Smart e uccide Manuel, 5 anni. I video postati in Rete prima dello schianto
da corriere.it

Un 20enne è indagato per omicidio e lesioni stradali. Gravi la mamma e la sorellina del piccolo. Il giovane e 4 amici fanno parte del gruppo «Theborderline»: organizzano sfide su supercar prese a noleggio
Le auto coinvolte nell'incidente in cui è morto il bambino di 5 anni a Roma (Barsoum/LaPresse)

da corriere.it

La mamma lo aveva appena ripreso dall’asilo insieme con la sorellina minore. Manuel P., di soli cinque anni, sedeva sul seggiolino di sicurezza accanto alla madre, di 29, mentre l’altra bimba era dietro sulla Smart quattro porte che percorreva via di Macchia Saponara, a Casal Palocco, quartiere residenziale fra Roma e Ostia. All’improvviso la city car è stata travolta da un Suv Lamborghini Urus azzurro lanciato a tutta velocità sulla corsia opposta. Un urto micidiale: il piccolo Manuel è morto poco dopo al pronto soccorso dell’ospedale Grassi dove è stato trasportato in ambulanza. Mamma e sorellina sono in prognosi riservata al Sant’Eugenio.

Sequestrati i telefonini 

I cinque ragazzi sul Suv, preso a noleggio in un autosalone di vetture di lusso in via del Torraccio di Torrenova, dalla parte opposta della Capitale, sono stati fermati dai vigili urbani. A tutti sono stati sequestrati i telefonini con i video. Da due giorni si aggiravano per il quartiere filmandosi per le strade sullo stesso veicolo. Il papà di Manuel, accorso a piedi sul luogo dell’incidente, ha tentato di aggredire il conducente della Lamborghini ed è stato bloccato dalle persone presenti.

 
 

Il gruppo «Theborderline» da 600mila follower

Il conducente del Suv è stato sottoposto ad alcoltest e drugtest — sarebbero entrambi negativi —, ma a impressionare è quello che poco dopo hanno scoperto gli investigatori della Municipale: i cinque sull’auto investitrice — quattro ragazzi e una ragazza — fanno parte di un gruppo presente su Youtube con 600 mila iscritti e oltre 152 milioni di visualizzazioni dal 2020, che organizza sfide online con votazioni, clic a pagamento e premi in denaro, fra le quali anche rimanere in auto per cinquanta ore di seguito. 

Le sfide in auto per 50 ore di seguito 

«Non siamo ricchi ma ci piace spendere per farvi divertire a voi! Tutto quello che facciamo si basa su di voi, più supporto ci date più contenuti costosi e divertenti porteremo, tra sfide, challenge e scherzi di ogni tipo cercheremo di strapparvi una risata in ogni momento», è scritto sulla loro pagina con «Obiettivo finale? Regalare a qualcuno di voi un milione di euro (Probabilmente non accadrà mai, ma è il nostro obbiettivo)». Fra gli spot pubblicitari girati dagli stessi ragazzi sul profilo del gruppo — «Theborderline» — anche quella allo stesso autosalone «Skylimit», con offerta di «un dieci per cento di sconto sul noleggio», nel quale era stata prelevata la Lamborghini azzurra (canone giornaliero di 1.500 euro con cauzione facoltativa) che ha distrutto la Smart sulla quale si trovavano mamma e figli.

«Siamo ispirati da MrBeast»

Una follia — «La nostra fonte di ispirazione è il grande MrBeast che in America ha costruito un impero attraverso questo tipo di video», scrivono ancora gli youtuber — costata la vita a un bambino che sedeva proprio nella parte della Smart centrata in pieno dal Suv. I medici di un’ambulanza e di un’automedica del 118 sono riusciti a rianimarlo e stabilizzarlo prima di trasportarlo d’urgenza in ospedale. Una corsa che si è rivelata purtroppo vana. Gli agenti del X Gruppo Mare hanno interrogato il conducente dell’auto, un 20enne che abita come i suoi quattro amici proprio a Casal Palocco: è indagato per omicidio stradale. Le indagini puntano a chiarire se poteva noleggiare e guidare un Suv come quello dell’incidente.

Il giallo su chi stava guidando il Suv

Da chiarire tuttavia ancora chi fosse al volante della supercar, anche perché su questo punto i vigili urbani mantengono uno stretto riserbo. In un video postato su Tiktok compare poche ore prima dell'incidente Vito L., 20 anni, che recita un intervento con battute su bambini e chi possiede Smart al volante della stessa Lamborghini ferma in un cortile. Più tardi è stato postato un secondo video, sempre prima dello schianto, ma al volante c'è un suo amico, dello stesso gruppo di youtuber, Matteo D.M., che invece sta guidando per le vie di Casal Palocco. 

Le condoglianze del noleggiatore: «Sono distrutto»

«Esprimo cordoglio alla famiglia del bimbo - ha scritto ieri sera il titolare di “Skylimit”, Gabriele Morabito -. Sono distrutto. Ricordo a tutti però che la dinamica è ancora poco chiara e che insultare noi solo perché noleggiamo auto a persone che possono incorrere o causare incidenti non serve a nulla. Le responsabilità verranno accertate da chi di dovere e chi ha sbagliato pagherà. Un bacino piccolo», conclude il noleggiatore che potrebbe essere sentito nei prossimi giorni.

Il cordoglio del sindaco Gualtieri 

Alla famiglia del piccolo il cordoglio del sindaco Roberto Gualtieri. «Mi auguro - ha scritto su Twitter - che la madre e la sorellina possano rimettersi presto e che le forze dell’ordine accertino quanto prima le responsabilità di quanto è accaduto».

 

 

>Osservatorio ASAPS
Incidenti ai bambini sulle strade 2022
39 morti (30 maschi e 9 femmine), 10 in più rispetto al 2021 +34,5%
18 bambini erano trasportati in auto (46,1%), 3 erano ciclisti, 15 pedoni e 3  su ciclo-moto
Da 0 a 5 anni la fascia più colpita con 18 vittime, 11 nella fascia da 11 a 13 anni, 10 decessi da 6 a 10 anni
Il maggior numero di bambini, 17, ha perso la vita nelle strade urbane, 16 sulle strade statali e provinciali, 3 nelle autostrade e 3 nei campi o fondi agricoli


Ma un bambino di 5 anni può morire così? Il piccolo si trovava su una Smart guidata dalla madre 29enne sulla quale c’era anche la sorellina di quattro anni, è stata travolta in pieno da un Suv Lamborghini sul quale c'erano invece quattro ragazzi e una ragazza. Mamma e bambina sono state ricoverate in codice rosso. Suv, velocità, distrazione: risultato? Un bambino morto!
Il bambino  purtroppo, secondo l'Osservatorio ASAPS, è la 21esima piccola vittima della strada nel 2023. Sono state 6 le piccole vittime in un terribile mese di maggio. E già 3 a giugno.
39 i bambini vittime sulla strada della stoltezza degli adulti  nel 2022.

 

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

E PER ISCRIVERTI ALL'ASAPS


Giovedì, 15 Giugno 2023
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK