Martedì 19 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 04/10/2021

Quando il gioco si fa duro Raffaele Chianca inizia a giocare …
Un poliziotto, un uomo, un esperto, che ha fatto del proprio lavoro una passione

Raffaele Chianca riceve una targa dell'evento dalle mani del Prefetto Mohamed Dkhissi

Non è certamente l’unico esperto di falso documentale al mondo, ma quando il gioco si fa duro e hai bisogno di un VERO esperto devi rivolgerti a Raffaele Chianca!

Raffaele e Consigliere Nazionale della nostra associazione, da sempre collabora con noi, e la sua grande professionalità è conosciuta e riconosciuta anche fuori dal nostro Paese.
Raffaele dopo aver passato quarant’anni nella Polizia di Stato ha continuato a coltivare quelle che sono state le sue passioni di una vita proseguendo come consulente ad occuparsi di falso documentale e furto e riciclaggio dei veicoli.

E’ con orgoglio che possiamo rivendicare la pubblicazione decine di articoli sul nostro magazine “il Centauro” oltre ad alcuni manuali tra cui ne spicca uno in particolare: “Il controllo del falso documentale” un testo fortemente voluto dalla nostra Associazione e distribuito gratuitamente a tutti i soci che ancora a distanza di anni continuano a richiederlo tanto è attuale quale guida la controllo documentale.

Ci piace inoltre ricordare che Raffaele è l’unico autore italiano, che scrive di argomenti professionali, che ha visto tradurre almeno due dei suoi testi all’estero, non possiamo non citare il testo sul controllo documentale dal titolo “BASIC DOCUMENTS EXAMINATION MANUAL” tradotto in inglese e utilizzato da INTERPOL nel progetto FORMATRAIN, acronimo di formazione e training, un progetto del Segretariato Generale di Interpol di cui Raffaele Chianca ha fatto parte.

L’ultima trasferta Raffaele l’ha fatta nel Regno del Marocco dove, in qualità di docente, ha partecipato al progetto di UNODC Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine, relativo allo smantellamento delle reti criminali transfrontaliere coinvolte nella tratta degli esseri umani e nel traffico di immigrati in Nord Africa.

 

Raffaele Chianca il secondo da sinistra a sedere

 

Il progetto per smantellare le reti criminali transfrontaliere coinvolte nella tratta di esseri umani e nel traffico di migranti in Nord Africa mira a sostenere il Regno del Marocco e il resto del Nord Africa (Libia, Egitto, e Tunisia) nel colpire le reti criminali che operano in questa regione, migliorando le capacità delle autorità competenti per l'individuazione e l'intercettazione di queste organizzazioni, nonché le loro capacità di identificare e indagare su questi casi, proteggendo le vittime.

Per quattro intere giornate Raffaele ha intrattenuto Colleghi della Polizia del Regno del Marocco: funzionari della Polizia giudiziaria, delle Frontiere e della Polizia Scientifica. Il tema affrontato?  Il falso documentale, con particolare riferimento alla tratta degli esseri umani e del traffico di immigrati dal nord africa.

Quattro giorni intensi di alta formazione, una grande opportunità di confronto tra il nostro formatore e gli addetti ai lavori del nord africa.

In chiusura di questa quattro giorni della formazione è giunto un grande plauso da parte ONUDC, ma anche dalla Polizia del Regno del Marocco attraverso le parole del Direttore della polizia giudiziaria, Prefetto Mohamed Dkhissi, il quale durante la cerimonia di chiusura del corso ha voluto esprimere grande stima e sincera cordialità per l’ottima riuscita del corso che sarà oggetto di più repliche in altre parti del Paese.

Un grazie a Raffaele lo vogliamo fare anche noi! Grazie per la tua grande professionalità, grazie per la generosità dei tuoi interventi mai banali e mai scontati, grazie per la tua disinteressata disponibilità e quello che fai per i colleghi di tutto il mondo, grazie per non avere mai fatto mancare la tua collaborazione alla nostra associazione!

 


 

Complimenti Raf!
Per quattro intere giornate Raffaele ha intrattenuto Colleghi della Polizia del Regno del Marocco: funzionari della Polizia giudiziaria, delle Frontiere e della Polizia Scientifica. Il tema affrontato?  Il falso documentale, con particolare riferimento alla tratta degli esseri umani e del traffico di immigrati dal nord africa.
Quattro giorni intensi di alta formazione, una grande opportunità di confronto tra il nostro formatore e gli addetti ai lavori del nord africa.

 


 

 

Lunedì, 04 Ottobre 2021
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK