Lunedì 27 Maggio 2024
area riservata
ASAPS.it su

Omicidio stradale: 22nne di Barletta ottiene i domiciliari

(AGI) - Trani, 14 set.- Il Tribunale del Riesame ha concesso i domiciliari al 22enne barlettano di origine albanese che, all'alba di Ferragosto, provoco' un terribile tamponamento sulla statale 16, all'altezza dell'uscita Trani-Barletta, nel quale tre persone morirono carbonizzate. Il giovane, che era risultato positivo all'alcol test, venne arrestato in carcere all'indomani dell'incidente su disposizione del pm di turno della procura di Trani, Mirella Conticelli, con l'accusa di omicidio stradale e guida in stato di ebrezza. La misura venne poi convalidata dal gip Francesco Messina.
Nell'incidente morirono Antonio Montrone (57 anni), Angela Maddalena (54) e dell'ucraina Svitlana Kovalova (57), tutti residenti a Bisceglie, che viaggiavano in direzione Sud su una Toyota Aygo.
L'auto venne tamponata dalla Fiat Stilo guidata dal 22enne, che insieme a un amico era diretto a Trani. Il giovane era rimasto in ospedale a Barletta per alcuni giorni, piantonato, ma poi era stato trasferito in carcere. Sul corpo delle tre vittime e' stata eseguita anche l'autopsia per accertare se fossero morti a causa dell'impatto violento, dell'intossicazione provocata dalle fiamme o proprio per via del rogo. Ulteriori accertamenti sono stati disposti dalla Procura sull'auto delle vittime, per accertare perche' l'auto delle vittime abbia preso fuoco subito l'impatto contro il guardrail.(AGI)


Ubriaco aveva tamponato una vettura che si era incendiata, morirono tre persone. L’ASAPS ha fatto richiesta di costituzione di parte civile nel processo.

Venerdì, 15 Settembre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK