Lunedì 25 Settembre 2017
area riservata
ASAPS.it su

di Luigi Altamura*
OMICIDIO STRADALE: INIZIANO LE MODIFICHE?

Mentre la legge nr. 41/2016 che ha introdotto i nuovi reati di  omicidio stradale e lesioni personali stradali, ha appena compiuto un anno, in Senato è  stato assegnato alla Commissione Giustizia il DDL nr. 2633. Il testo (che potete leggere in esclusiva per Asaps) prevede alcune modifiche relativamente a quelle aggravanti relative ad alcuni comportamenti sulla circolazione stradale come il conducente di un veicolo a motore che, attraversando un'intersezione con il semaforo disposto al rosso ovvero circolando contromano, cagioni per colpa la morte o lesioni di una persona oppure al conducente di un veicolo a motore che, a seguito di manovra di inversione del senso di marcia in prossimità o in corrispondenza di intersezioni, curve o dossi o a seguito di sorpasso di un altro mezzo in corrispondenza di un attraversamento pedonale o di linea continua, cagioni per colpa la morte o lesioni di una persona oppure se il fatto è commesso da persona non munita di patente di guida o con patente sospesa o revocata, ovvero nel caso in cui il veicolo a motore sia di proprietà dell'autore del fatto e tale veicolo sia sprovvisto di assicurazione obbligatoria.
Previste altre modifiche in materia di fuga e di revoca delle patenti con riduzione dei periodi indicati dalla Legge nr. 41/2016
Vedremo ora se i senatori vorranno procedere a modificarla. Il DDL nr. 2633 era stato depositato pochi giorni prima di Natale.

>DISEGNO DI LEGGE
Modifiche alle disposizioni introdotte dalla legge 23 marzo 2016, n. 41, in materia di omicidio stradale

 

*Comandante Corpo Polizia Municipale di Verona

 

 



 

Ecco un primo tentativo di modifica della Legge 41. Vedremo se andrà in porto e come. Abbiamo dei dubbi. (ASAPS)

Martedì, 18 Aprile 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK