Lunedì 04 Marzo 2024
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 31/05/2016

Investe e uccide 21enne, poi fugge trovato e arrestato dai carabinieri

Casoria. Ubriaco, alla guida di una Alfa 156, lanciata a tutta velocità, ha investito e ucciso sul colpo una ragazza ventenne, che  stava attraversando la strada, la ex statale Sannitica nel tratto di Casoria.  Poi il pirata della strada, nemmeno si è fermato per soccorrere la vittima, Anastasia Donadio, 21 anni, studentessa di Crispano, che era appena uscita da un locale, dove aveva trascorso la serata in compagnia di amici.

>FOTO

La vittima ha avuto appena il tempo di augurare le buonanotte a un'amica ed è stata centrata in pieno da un'Alfa Romeo 156,  guidata da Francesco Mocerino, militare di carriera dell'aeronautica militare, che non ha nemmeno accennato a un frenata. Dopo l'impatto, che ha sbalzato in aria la povera ragazza che è stramazzata sull'asfalto qualche decina di metri dopo, il pirata della strada ha accelerato ancora facendo perdere le sue tracce. La vittima, soccorsa da alcuni avventori del bar, è apparsa subito priva di vita e ai medici di un'ambulanza del 118, intervenuta sul posto, non è rimasto altro che constatare il decesso, nononstante i  ripetuti tentativi di rianimarla. Un'ora dopo, i carabinieri della compagnia di Casoria, diretta dal capitano Pierangelo Iannicca, hanno arrestato l'aviere, nella sua abitazione, a qualche centinaia di metri dall'investimento mortale.

 

di Marco Di Caterino
da ilmattino.it


E dopo lo schianto l’aviere “volò” via... Ma poi è stato preso. (ASAPS)

Martedì, 31 Maggio 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK