Domenica 09 Maggio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 29/01/2015

E’ un cacciatore di 80 anni il pirata della strada che ha ucciso Alfietto

L’anziano incastrato grazie al giubbotto rosso che indossava
La vittima, Vittorio Landi

Ancona, 28 gennaio 2015 - E’ un cacciatore anconetano, anziano - sta per compiere 80 anni - il pirata della strada che sabato pomeriggio a Montecarotto ha investito Vittorio Landi, per tutti «Alfietto», uno dei down più longevi (66 anni), mascotte dell’agriturismo «Cadabò». L’anziano è stato raggiunto ieri mattina dagli agenti della Polizia stradale di Jesi che ha condotto le indagini assieme al Compartimento della Polizia stradale delle Marche.

A incastrarlo proprio il giubbino rosso tipico della battuta di caccia al cinghiale che l’uomo indossava quando ha suonato il campanello dei vicini dicendo che qualcuno aveva investito una persona (con gravi lesioni ma ancora viva, deceduta poco dopo in ospedale). Interrogato ha ammesso quasi subito le sue colpe, accusando poco dopo un malore. Sotto casa la Renault Kangoo danneggiata nel fanale anteriore rimasto sull’asfalto. L’anziano che proveniva da una nottata e giornata di battuta di caccia nelle campagne di Montecarotto, dovrà rispondere di omicidio colposo, omissione di soccorso e fuga, ma non è stato arrestato per via dell’età e delle condizioni di salute non buone.
Oggi (ore 15) nella chiesa di Montecarotto i funerali di «Alfietto», «un piccolo grande uomo» nelle parole di chi, e sono tanti, l’ha conosciuto nel noto agriturismo.

 

da ilrestodelcarlino.it


 

Finisce la caccia al pirata che ha ucciso “Alfietto”. La Stradale identifica un cacciatore 80enne.  Aveva suonato il campanello dei vicini dicendo che qualcuno (lui!) aveva investito una persona (con gravi lesioni ma ancora viva). (ASAPS)

 

 


 

Giovedì, 29 Gennaio 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK