Mercoledì 18 Settembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 23/12/2014

TRASPORTO MERCI PERICOLOSE IN REGIME ADR
LE ESENZIONI NEL TRASPORTO DEI CARBURANTI LIQUIDI
AGGIORNATO CON L’ADR 2015

di Franco MEDRI *
Foto di repertorio dalla rete

Il capitolo 1.1.3 della normativa ADR disciplina una serie di esenzioni riconducibili a determinate tipologie di trasporto di merci pericolose, tra le quali sono annoverati i carburanti liquidi; infatti le disposizioni dell’ADR non si applicano al trasporto di:

a)    carburante contenuto nei serbatoi di un veicolo che esegue un’operazione di trasporto e che serve per la sua propulsione o per il funzionamento di uno dei suoi equipaggiamenti utilizzati o destinati ad essere utilizzati durante il trasporto. Il carburante può essere trasportato in serbatoi fissi per carburante, direttamente collegati al motore e/o all’equipaggiamento ausiliario del veicolo, che siano conformi alle pertinenti disposizioni regolamentari, o può essere trasportato in recipienti portatili per carburante (es. taniche). La capacità totale dei serbatoi fissi non deve superare 1.500 litri per unità di trasporto e la capacità di un serbatoio fissato a un rimorchio non deve superare 500 litri. Un massimo di 60 litri per unità di trasporto può essere trasportato in recipienti portatili. Queste restrizioni non si applicano ai veicoli di emergenza;

 

>LEGGI L'ARTICOLO

 

 

 

 

 

 



Martedì, 23 Dicembre 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK