Giovedì 22 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 01/07/2011

Il quesito del giorno - E’ regolare che un trattore stradale immatricolato nell’Unione europea circoli con licenza per il trasporto merci rilasciata in Italia?

Buongiorno, trattore stradale immatricolato in uno stato dell’Unione europea proprietario ditta estera (sempre UE), rimorchio italiano, la licenza comunitaria per il trasporto internazionale che viene presentata è italiana che non corrisponde al proprietario del trattore stradale ma a una ditta italiana che a più sedi in Europa tra cui anche dove immatricolato il trattore. Si procede a qualche contravvenzione? Se sì, quale?
Grazie

email-Borso del Grappa (Tv)

***

(ASAPS) In riferimento a quanto esposto nel quesito, si rappresenta che oltre alla licenza comunitaria italiana il conducente dovrà esibire un contratto di locazione senza conducente fra l’impresa del Paese comunitario e quella italiana titolare della licenza comunitaria; inoltre qualora l’autista non sia lo stesso locatario del veicolo dovrà esibire l’ultima busta paga che lo lega all’impresa italiana. La mancanza è riconducibile alla violazione di cui all’art. 46 della Legge 298/74. (ASAPS)

 

Venerdì, 01 Luglio 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK