Mercoledì 21 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 10/06/2011

Il quesito del giorno - Titolari di patente comunitaria hanno l’obbligo della CQC?

La circolare prot. n. 85349/08.03 datata 22.10.2010 del Ministero dei Trasporti, avente per oggetto la C.Q.C. relativamente ai titolari di patente comunitaria, (paragrafo C), indica: "pertanto possono esercitare anche in Italia attività di autotrasporto professionale conducenti titolari di patente rilasciata da altro stato comunitario ......(in buona sostanza conseguita prima delle date di entrata in vigore dell’obbligo del C.Q.C.)." Come va inteso: che non sono obbligati ad avere il CQC, anche se fanno trasporti in ambito nazionale alle dipendenze di un’impresa italiana?
Grazie.

email-Montecatini Terme (Pt)

***

(ASAPS) In riferimento a quanto esposto nel quesito, si rappresenta che dalla lettura della circolare esplicatava del MIT effettivamente si intende che la circolazione dei conducenti comunitari che esercitano attività di autotrasporto in Italia è subordinata al solo possesso della patente comunitaria conseguita precedentemente al 9 settembre 2009 (non deve essere richiesta la CQC). (ASAPS)

 
Venerdì, 10 Giugno 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK