Domenica 25 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 11/04/2011

Il quesito del giorno - Cronotachigrafo digitale: nel calcolo dei periodi di guida il conducente deve comprendere anche le mansioni di carico e carico?

Buongiorno il quesito che le pongo riguarda le interruzioni di guida nell’autotrasporto. Dopo 4 ore e mezza di guida è obbligatorio per il conducente fare un’interruzione di 45 minuti consecutivi oppure nell’arco delle 4 ore e 30 fare 2 interruzioni di 30 e 15 minuti. Ma nel calcolo delle 4 ore e 30 di guida le operazioni di carico e scarico dove le includo? Il mio dubbio nasce dal fatto che, nelle stampe del digitale ,ho visto dei colleghi che nel frazionare le 4 ore e 30 sommano unicamente le guide non calcolando il carico e scarico, tale operazione comporta che se un conducente alterna spesso guida con carico e scarico (es. 10 minuti di guida e altrettanti di carico e scarico) le 4 ore e 30 diventano necessariamente di più. Nel disco analogico tale operazione diventa molto più complessa.
Ringraziandovi, vi saluto cordialmente.

email- Filattiera (MS)

***

(ASAPS) In riferimento a quanto esposto nel quesito, si rappresenta che, nel computo dei periodi di guida dei conducenti, non devono essere ricompresi anche le altre mansioni svolte dal conducente che, viceversa, devono essere comprese nel computo generale dell’orario di lavoro riconducibile al D. Lgs. 234/07. Se non vengono superate le 4 ore e 30 minuti di guida effettiva senza effettuare l’interruzione non è corretto contestare l’art. 174 CdS (vedi nota Ministero dell’Interno n. 300/A/8616/10/108/13/1 del 15 giugno 2010). (ASAPS)

Lunedì, 11 Aprile 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK