Mercoledì 21 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Sicurstrada 21/02/2011

Il quesito del giorno - Mezzo d’opera in sovraccarico: come va considerata la massa complessiva anche se non è stata corrisposta la tassa d’usura?

Gentile redazione gradirei sottoporvi un quesito considerata la discordanza di opinioni da parte del personale appartenente al mio ufficio. In caso di controllo di un mezzo d’opera, a tre assi, in sovraccarico, privo di tassa d’usura perché non pagata, quale massa va considerata, quella legale di cui all’art. 62 oppure va comunque considerata la massa complessiva a pieno carico di 330 q. chiaramente applicando la franchigia del 5% calcolata in base all’art. 62?
Sicuro di ricevere una esauriente risposta ringrazio anticipatamente. 

email- Campagna (SA) 

***

(ASAPS) In riferimento a quanto esposto nel quesito, si rappresenta che per quanto la tassa di usura non sia stata corrisposta, la massa complessiva a pieno carico deve essere comunque riferita a 330 quintali, oltre la tolleranza del 5% concessa sul peso massimo autorizzato dalla carta di circolazione come autocarro normale (no mezzo d’opera). Si precisa che eventuali sovraccarichi dovranno essere sanzionati ai sensi dell’art. 10 del Codice della Strada, oltre all’applicazione dell’art. 34 C.d.S. per la mancanza della tassa d’usura, nonché della Legge 24 gennaio 1978, n. 27.(ASAPS)

Lunedì, 21 Febbraio 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK