Giovedì 13 Giugno 2024
area riservata
ASAPS.it su

di Alessandro Zampedri*
Le carte tachigrafiche russe funzionano correttamente?

Si fa seguito al “caso” scoppiato delle carte conducenti (GEN1 e GEN2) rilasciate dalle competenti autorità del Portogallo, accertate non essere conformi al paragrafo 2 dell’Allegato II del Regolamento (UE) n. 165/2014, poiché non risultava apposto in modo indelebile il prescritto marchio di omologazione (e21). Problematica questa che vede ancora oggi le autorità portoghesi impegnate in una massiccia campagna di sostituzione. Con il presente focus, l’autore vuole portare a conoscenza una nuova problematica riscontrata durante la capillare attività di controllo stradale. Parliamo del corretto funzionamento secondo norma delle carte tachigrafiche rilasciate dalle competenti autorità della Federazione Russa (paese AETR).
La Federazione Russa (Росси́йская Федера́ция), ha aderito all’Accordo AETR in data 31 luglio 1978 e le sue disposizioni sono entrate in vigore in data 27 gennaio 1979...

>Leggi l'articolo

da il Centauro n. 263

 

 


 

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

Mercoledì, 20 Marzo 2024
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK