Giovedì 23 Maggio 2024
area riservata
ASAPS.it su

🛃 ASAPS INFORMA
Modifiche al Codice della Strada
📍 DECRETO-LEGGE 13 giugno 2023, n. 69
Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi derivanti  da  atti dell'Unione europea e da procedure  di  infrazione  e  pre-infrazione pendenti nei confronti dello Stato italiano
🛑Vigente al: 14-6-2023
Misure in materia di circolazione stradale finalizzate al miglioramento della qualità dell'aria.

(GU n.136 del 13-6-2023)

MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA
Art. 9

Misure in materia di circolazione stradale finalizzate al miglioramento della qualità dell'aria. Procedure di infrazione n. 2014/2147, n. 2015/2043 e n. 2020/2299

1. Al nuovo codice della strada, di cui al decreto  legislativo  30 aprile 1992, n. 285, sono apportate le seguenti modificazioni:
  a) all'articolo 6, dopo il comma 1 sono inseriti i seguenti:
    «1-bis.  Nei  casi  in  cui  risulti  necessario  limitare le emissioni derivanti dal traffico veicolare in  relazione  ai  livelli delle sostanze inquinanti nell'aria, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, nell'ambito delle rispettive competenze,  sentiti il  prefetto o i prefetti competenti per territorio limitatamente agli aspetti di sicurezza della circolazione stradale, gli enti  proprietari o gestori dell'infrastruttura stradale, possono disporre riduzioni della velocità di circolazione dei veicoli, anche a carattere permanente, sulle strade extraurbane di cui all'articolo 2, comma 2,  lettere  A  e  B, limitatamente  ai tratti stradali che attraversano  centri  abitati  ovvero che  sono ubicati in prossimità degli stessi.
   1-ter.  L'ente proprietario o gestore  dell'infrastruttura stradale provvede a rendere noti all'utenza i provvedimenti adottati ai  sensi  del  comma  1-bis  in  conformità a quanto previsto dall'articolo 5, comma 3, e con le modalità di cui al comma 5.
    1-quater. Il controllo della velocità nelle aree individuate ai sensi del comma  1-bis può essere effettuato ai sensi dell'articolo 201, comma 1-bis, lettera f).
    1-quinquies.  Chiunque non osserva i limiti di velocità stabiliti con i provvedimenti di cui al comma 1-bis è soggetto  alle sanzioni di cui all'articolo 142.»;
  b) all'articolo 7, dopo il comma 9-bis, e' inserito il seguente:
    «9-ter.  I comuni possono stabilire, all'interno di una determinata zona a traffico limitato, diversi tempi massimi di permanenza,  tra l'ingresso  e  l'uscita, anche differenziati per categoria di veicoli o di utenti.».
 

>Il testo del decreto

DECRETO-LEGGE 13 giugno 2023, n. 69
Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi derivanti da atti dell'Unione europea e da procedure di infrazione e pre-infrazione pendenti nei confronti dello Stato italiano. (23G00080)
(GU n.136 del 13-6-2023)
Vigente al: 14-6-2023


Importante novità. Misure in materia di circolazione stradale finalizzate al miglioramento della qualità dell'aria. (ASAPS)

 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

 

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

 

Clicca qui per seguire la nostra pagina Instagram

 

SOSTIENI LA RACCOLTA DATI DELL'OSSERVATORIO ASAPS PER LA SICUREZZA STRADALE,
SOSTIENI LA VOCE LIBERA DELL'INFORMAZIONE SULLA SINISTROSITA' SULLE STRADE
CON LA TUA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

 

E PER ISCRIVERTI ALL'ASAPS


Mercoledì, 14 Giugno 2023
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK