Martedì 24 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 13/11/2020

Ragazza investita: Asaps, lotta all'alcol si sta smontando

"Domiciliari sistematici, con pene basse nuova legge è superata"

(ANSA) - BOLOGNA, 13 NOV - "Ormai è sistematica l'applicazione dei domiciliari agli arrestati. Ma non è tanto questo, e solo questo, il punto: stiamo assistendo alla demolizione di tutto ciò che era stato fatto per il contrasto all'ubriachezza su strada. Di fatto la legge sull'omicidio stradale, con la concessione incrociata delle attenuanti generiche e dei patteggiamento è superata, dal punto di vista delle pene per i responsabili". È il commento di Giordano Biserni, presidente Asaps, associazione sostenitori Polstrada, all'incidente di ieri sera a Castenaso (Bologna) dove una ragazza di 19 anni è stata investita e uccisa da un automobilista ubriaco. Per Biserni quanto era stato fatto sul fronte sanzionatorio con la legge sull'omicidio stradale si sta, nei fatti, smontando: "Dopo una prima fase in cui avevamo visto sentenze significative, ora mano a mano si stanno abbassando le pene e si sta tornando ai livelli di prima. La curva dell'attenzione su questo tema sta scendendo. Siamo alla 'catena di smontaggio' del contrasto all'ubriachezza su strada. E nessuno ne parla". (ANSA).

Venerdì, 13 Novembre 2020
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK