Sabato 04 Luglio 2020
area riservata
ASAPS.it su

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Patente di guida della categoria A2. Potenza massima. Chiarimenti.

(Circ. 19 luglio 2013, n. 18996/RU(1))

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti,
Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici,
Direzione generale per la motorizzazione.

 

 

Indirizzi omessi

 

 

Com'è noto, la patente di guida della categoria A2 abilita, tra l'altro, alla guida di motocicli di potenza non superiore a 35 kW e rapporto potenza /massa non superiore a 0,20 kW/kg, tali che non siano derivati da una versione che sviluppa più del doppio della potenza massima consentita.
In relazione a quest'ultimo aspetto e, cioè, l'individuazione del valore limite ammissibile, ai fini della guida di uno specifico motociclo, della potenza massima della versione originaria dalla quale eventualmente possa derivare il medesimo motociclo, sono state segnalate interpretazioni spesso contrastanti.
Pertanto, al fine di fornire i necessari i chiarimenti, si specifica che il termine "potenza massima consentita", riportato all'art. 3, comma 3, lett. c) del D.Lgs. 18 aprile 2011, n. 59, è da riferirsi coincidente con la potenza massima assentita per la patente di categoria A2 che è pari a 35 kW.
Conseguentemente, il valore corrispondente al "doppio della potenza massima" è pari a 70 kW.
Ne consegue che con la patente di guida di categoria A2, fermo restando il prescritto valore limite del rapporto potenza/peso, si possono guidare motocicli aventi potenza massima - indicata sulla relativa carta di circolazione - non superiore a 35 kW, anche se derivati da versione con potenza superiore, purché quest'ultima non superi il limite di 70 kW.
Per maggiore chiarezza, nella tabella successiva, sono esplicitati alcuni possibili casi.

 

Potenza del motociclo indicata sulla cdc

Rapporto Potenza/massa

Potenza della versione da cui deriva (eventuale)

Possibilità di condurre il motociclo con la patente di

(kW)

kW/kg

(kW)

categoria A2

25

0,18

70

SI

30

0,20

80

NO

35

0,25

70

NO

35

0,20

70

SI

 

 

 

 

 

 
Si richiamano, infine, la disposizioni in materia di variazione di potenza ed, in particolare, i contenuti della Circ. 30 luglio 2008, n. 63391/23/22 .
 
Il Direttore generale
Dott. Arch. Maurizio Vitelli

Venerdì, 19 Luglio 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK