Lunedì 16 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Codice della Strada - Nuova modifica all’articolo 23 che disciplina la pubblicità sulle strade e sui veicoli

Foto di repertorio dalla rete

 

(ASAPS) La legge sulla stabilità finanziaria non affronta soltanto le problematiche della tasse ma, come spesso accade, trova anche il tempo, all’ultimo istante - quasi fosse un foto-finish - per inserire o modificare norme che nulla hanno a che vedere con "la necessità e l’urgenza" richiesti da un provvedimento urgente del Governo, qual è il Decreto-legge.
A scorrere le varie modifiche introdotte dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, di conversione del Decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, pubblicata in G.U. n. 164 del 16 luglio 2011, avente ad oggetto: "Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria" all’articolo 1, si rinviene l’introduzione del comma 10-bis all’art. 36 del citato D.L., che va a modificare il comma 12° dell’articolo 23 del Codice della strada; comma che oggi, sulla scorta della modifica introdotta, così prevede:
"12. Chiunque non osserva le prescrizioni indicate nelle autorizzazioni previste dal presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.376,55 a euro 13.765,50 in via solidale con il soggetto pubblicizzato".
Si auspicava che con la legge 120 del 2010 fossero almeno per il momento accantonate nuove modifiche, invece, si continua a intervenire a sprazzi, creando, in tal modo, disorientamento e stupore non solo tra i destinatari delle norme, ma anche degli operatori di polizia stradale che debbono poi applicarle. (ASAPS)

 

 

Giovedì, 21 Luglio 2011
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK