Martedì 28 Marzo 2017
area riservata
ASAPS.it su

LEGGE 23 marzo 2016, n. 41
Introduzione del reato di omicidio stradale e del  reato  di  lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al  decreto legislativo 30 aprile 1992, n.  285,  e  al  decreto  legislativo  28 agosto 2000, n. 274. (16G00048)

(GU n.70 del 24 marzo 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

LEGGE 23 marzo 2016, n. 41
Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonche' disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274. (16G00048)

(GU Serie Generale n.70 del 24-3-2016)

 
  1. Dopo l'articolo 589 del codice penale sono inseriti i seguenti:  «Art. 589-bis. (Omicidio stradale). - Chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con  violazione  delle  norme  sulla  disciplina della circolazione stradale e' punito con  la  reclusione  da  due  a
sette anni.
  Chiunque, ponendosi alla guida di un veicolo a motore in  stato  di ebbrezza  alcolica  o   di   alterazione   psico-fisica   conseguente all'assunzione  di  sostanze  stupefacenti  o  psicotrope  ai   sensi rispettivamente degli articoli 186, comma 2, lettera c),  e  187  del decreto legislativo 30 aprile 1992, n.  285,  cagioni  per  colpa  la morte di una persona, e' punito con la reclusione da  otto  a  dodici
anni...

>LEGGI IL TESTO INTEGRALE

 


Pubblichiamo il testo della legge 23 marzo 2016 sull’Omicidio stradale pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.70 del 24-3-2016. In vigore dalla mezzanotte del 25 marzo. (ASAPS)

Venerdì, 25 Marzo 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK